fbpx
{"source":"other","uid":"15AFE2CE-621A-4A5C-9561-76F58DF3577F_1629583362302","origin":"gallery","fte_sources":[],"used_sources":"{"version":1,"sources":[]}","premium_sources":[],"is_remix":false}

Lazio-Torino, la conferenza di Paro: “Rimane l’amaro in bocca, speravamo di portarla a casa. La squadra di Sarri mi piace…”

Il Torino esce dall’Olimpico con un punto prezioso che poteva addirittura essere una importante vittoria contro una Lazio indolente fino agli ultimi minuti di gioco. Il gol di Pellegri al 56′, poi il pareggio sul finale dei padroni di casa. In conferenza stampa è intervenuto il vice di Juric, Matteo Paro, per rispondere alle domande dei cronisti.

“La Lazio ha giocato sui lanci lunghi sul finale con Milinkovic, credo che la squadra abbia fatto una partita importante contro una squadra che sta facendo bene. Dispiace aver preso gol alla fine, rimane l’amaro in bocca. Quando giochi così speri di portarla a casa”.

CALCI D’ANGOLO – “Tutte le squadre preparano qualcosa sui calci d’angolo. Dipende poi da tanti fattori, si cercano sempre dei punti deboli nel modo di difendere dell’avversario”

CAMBI DELLA LAZIO – “Eravamo in controllo, poi non siamo stati precisi e abbiamo patito. Il nostro demerito è stato di non aver fatto il secondo gol e di aver gestito a livello tecnico male alcune situazioni”.

VITTORIA MANCATA – “Quando penso alle partite con il Sassuolo o questa con la Lazio, non riuscire a vincere dipende da vari fattori. Un po’ colpa nostra, mancanza di concentrazione e cattiveria. Un po’ la fortuna”.

PUNTI PERSI SUL FINALE – “Spero che i ragazzi non abbiano paura di vincere, a questo livello conta ogni particolare. Una posizione sbagliata può essere determinante”.

LAZIO – “L’ho seguita, è cresciuta nel palleggio e nelle soluzioni offensive. Sarri dà un’identità precisa, ha fatto un’ottimo percorso. La Lazio è una squadra che mi piace”

Michela Santoboni

Divento giornalista nel 2017 scrivendo di calcio, soprattutto di Lazio, in un sito che mi ha insegnato molto. La Lazio è la mia passione da sempre, ma soprattutto da quando a 8 anni mio padre mi porta in Curva Nord per la prima volta. Approdo a Noibiancocelesti.com nel luglio 2020, ed insieme ai colleghi affronto trasferte in tutt'Italia e in mezz'Europa. Finisco pure a Riyad, Istanbul, Mosca.

Michela Santoboni ha 1118 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Michela Santoboni