fbpx

Lazio – Torino, le probabili formazioni

Sabato sera alle 20:45 è previsto il fischio d’inizio della gara tra Lazio e Torino. Una sfida sentita visto anche il precedente della scorsa stagione in cui i rapporti tesi tra i due presidenti portarono delle scorie anche in campo ed oltre il fischio finale. Le dichiarazioni di Cairo nei confronti di Ciro Immobile non vennero prese bene dall’ambiente biancoceleste. Qualche mese dopo la situazione è cambiato con i granata che non sono più con l’acqua alla gola, mentre la Lazio stavolta si gioca una gara importante in vista della corsa all’Europa League.

Sarri sorride perchè dopo un periodo abbastanza turbolento ha di nuovo a disposizione tutti gli effettivi. Anche i lungodegenti Radu e Luiz Felipe si sono aggregati in gruppo negli ultimi giorni ed il tecnico toscano ha la possibilità di preparare al meglio la sfida dell’Olimpico. La formazione sembra fatta ad eccezione di due ballottaggi. Il primo riguarda il ruolo di difensore centrale dove il ritorno a tempo pieno di Luiz Felipe deve fare i conti con le ottime prestazioni di Patric. Lo spagnolo, incensato da Sarri, sta diventando più di una valida alternativa e non è escluso che il tecnico possa dargli di nuovo una maglia da titolare. L’altro ballottaggio riguarda l’attacco con Pedro, Zaccagni e Felipe Anderson in lotta per due posti. Preoccupano però le condizioni dello spagnolo che negli ultimi giorni è stato tenuto a riposo.

In casa granata Juric che non sarà in panchina vista la squalifica rimediata per cumulo di ammonizioni dovrà fare a meno Praet e Fares che hanno già finito la stagione. Da valutare le condizioni di Pellegri e Zaza che potrebbero recuperare per la panchina, mentre sembra più complesso il recupero di Mandragora, Djidji e Sanabria.

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Luiz Felipe, Acerbi, Marusic; Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni All. Sarri

TORINO (3-4-2-1): Berisha; Izzo, Bremer, Rodriguez; Singo, Ricci, Lukic, Vojvoda; pobega, Brekalo; Belotti All. Juric (squalificato)

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 4988 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione