fbpx

CALCIOMERCATO LAZIO – Cabral, l’oggetto misterioso che rimarrà tale

L’avventura di Jovane Cabral nella Lazio sembra essere arrivata già al capolinea. Il 24enne capoverdiano arrivato dallo Sporting Lisbona sul finire del calciomercato di gennaio non sarà riscattato dalla società biancoceleste. Un prestito con obbligo di riscatto alla decima presenza da 45′ che ormai non è più possibile. Cabral finora ha racimolato solo 2 presenze, in trasferta con il Porto ed a Udine. Le perplessità di Sarri che aveva ammesso di conoscerlo poco ed una condizione fisica non ottimale hanno reso più complicato il suo inserimento che con i recupero di tutti gli attaccanti lo ha fatto uscire dai radar del tecnico. Cabral, quindi arrivato come oggetto misterioso rimarrà molto probabilmente come tale perchè in questo finale di campionato difficilmente Sarri si affiderà a lui se non in casi di estrema emergenza.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5015 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione