fbpx

Lazio-Sassuolo, la conferenza di Dionisi: “3 minuti per concedere un gol e 5 minuti di recupero non si possono vedere”

In conferenza stampa dopo la sconfitta contro la Lazio è intervenuto il tecnico del Sassuolo Dionisi. Queste le sue parole rivolte ai cronisti presenti.

“Potevamo fare di più, siamo stati lezioni e abbiamo sbagliato più del solito. Oggi potevamo fare meglio. Ci abbiamo provato fino alla fine, peccato per il secondo gol loro. Quando ci vogliono 3 minuti per concedere un gol… 5 minuti di recupero non si possono vedere. Peccato, nonostante questo la Lazio ha meritato di vincere”.

Europa

“Noi non puntiamo all’Europa, puntiamo a migliorarci. Onestamente ho visto una Lazio molto propositiva. I risultati possono anche venire meno. Oggi poteva essere una occasione per fare punti”.

Classifica

“Non è difficile giocare quando hai una classifica positiva, anzi è stimolante. Oggi dovevamo avere motivazioni per vincere. Nonostante le assenze importanti. Ci siamo allenati poco per via dei 9 Nazionali. Abbiamo perso un’occasione per dare continuità. Cerco di mettermi a disposizione dei giocatori che alleno, non do tanto peso alle parole esterne. Se si parla bene sono contento”.

Le fasce

“Sono caratteristiche, Marusic è normale che la spinta la garantisca meno. Credo che la partita si è decisa sull’episodio del 2-0, la sensazione nel secondo tempo è che il pallino lo avessimo un po’ noi in mano”.

I Nazionali

“Berardi è rientrato ma aveva problemi. Lo scotto lo pagano tutti, ma è normale. Ma chi ha giocato oggi era pronto per farlo. L’assenza di Berardi e Lopez ha pesato. La squadra è meno abituata a giocare senza di loro. Potevamo sicuramente far meglio, siamo stati leziosi.

La prestazione

“Mateus EnrIque? Nel primo tempo ha pagato un po’ la prestazione in generale. Sono contento che comunque abbiamo provato a giocare. tutto sommato la sua prestazione è stata positiva”.

Le parole di Sarri

“Delle volte l’erba del vicino sembra sempre più buona. Chiamarci una delle squadre più forti d’Italia è esagerato, siamo una squadra che ci prova. Non perdiamo convinzione in quel che facciamo. Alla fine l’avevamo quasi messa in piedi”.

Michela Santoboni

Classe ‘90, nasco in Sabina ma oggi vivo al mare. Divento giornalista nel 2017 collaborando con un sito a cui devo molto, Lazionews.eu. Dopo tante trasferte, anche all'estero (ultima quella di Riad, a dicembre 2019), approdo a Noibiancocelesti.com nel luglio 2020.

Michela Santoboni ha 770 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Michela Santoboni