fbpx

Lazio, Acerbi addio sempre più vicino: sul centrale è derby

Le strade di Francesco Acerbi e della Lazio sembrano essere destinate a dividersi a fine stagione. La difficile situazione creatasi con la tifoseria biancoceleste ed un amore mai sbocciato con il nuovo tecnico Sarri sono alla base del possibile addio. Il centrale difensivo ha il contratto in scadenza nel 2025, ma in questo momento il suo procuratore Pastorello è alla ricerca di possibili soluzioni alternative. Sul calciatore classe 88 in questo momento ha mostrato interesse già da tempo il Milan che vorrebbe riportarlo alla base. Il possibile addio di Romagnoli e la situazione fisica di Kjaer reduce dalla rottura del legamento del ginocchio impongono ai rossoneri un acquisto a basso costo. In queste ore però si è fatta viva anche l’Inter che forte del benestare di Simone Inzaghi vorrebbe sostituire Ranocchia cui scade il contratto a giugno con un altro uomo di esperienza. Sul centrale quindi a luglio potrebbe scatenarsi un vero e proprio derby anche se dalla cessione la Lazio ricaverebbe una cifra vicina ai 5 milioni visti i 34 anni del centrale.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 4956 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione