fbpx

Gravina: “Il mio progetto continua e va avanti, devo continuare a proteggere questa Nazionale…”

In conferenza stampa dopo la gara tra Italia e Macedonia è intervenuto il Presidente della FIGC Gabriele Gravina che ha risposto alle domande dei cronisti presenti. Nessun passo indietro del Presidente federale che smentisce le possibili voci di dimissioni. “Il programma continua e deve essere la cura per far rimarginare le enormi lacerazioni di questa sera. Negli ultimi tre anni abbiamo avuto grandi gioie e ora questo dolore lo dobbiamo superare tutti insieme. Il risultato di stasera è ingiusto, penalizzante per i ragazzi e i tifosi, ma io ricarico le energie per andare avanti, spero con Mancini. Il mio progetto assolutamente va avanti. Saranno giornate in cui qualcuno cercherà in tutti i modi, ma io lo capisco è naturale. Come abbiamo gioito questa estate sono pronto a ricevere tante critiche. Le avevo previste, ma su questo io non transigo. Non c’è spiraglio di fiducia dal mondo federale e io devo continuare a proteggere questa Nazionale, questo tecnico, questa federazione. Evidentemente c’è qualche errore e bisogna capire bene cosa succede al calcio italiano. Il trofeo di questa estate è storia, la passione degli italiani è sentimento. Questo sentimento non possiamo disperderlo, dobbiamo custodirlo. Palermo è stata straordinaria, eccezionale, già da ieri. Erano anni che non vedevo quello che questa sera abbiamo visto noi dirigenti e i calciatori. Torneremo presto a Palermo perché è una città che stramerita la presenza della Nazionale. La Nazionale ha trovato il suo spazio negli ultimi anni, manca la capacità di chi fornisce il materiale umano. La colpa non è dei club, sgombriamo subito il fatto da equivoci, però se poi nelle Primavere gioca il 30% di italiani questo è il materiale umano a disposizione”. 

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 4981 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione