fbpx

Lazio, attesa per il confronto Lotito – Sarri: servono garanzie per il futuro

La netta sconfitta nel derby rischia di condizionare e ridimensionare inevitabilmente la stagione della Lazio, caratterizzata da troppi alti e bassi, settimo posto, otto giornate per il rush finale e il traguardo Europa sempre più a rischio. La pausa dal campionato forse capita nel momento giusto, utile per mettere in chiaro diversi aspetti per il futuro.

Lotito e Sarri dovrebbero incontrarsi a breve. L’appuntamento possibile potrebbe essere dopo la chiusura del bilancio semestrale del 31 marzo. Quindi, chiuso il bilancio, il presidente potrebbe parlare con l’allenatore per provare a pianificare il futuro della Lazio. Sarri, già da gennaio, avrebbe voluto incominciare il processo di rinnovamento della rosa con l’acquisto di Casale dall’Hellas Verona e di un vice Immobile, poi sfumati. Adesso è ancora più determinato per farlo quest’estate, dal momento che potrebbero mancare all’appello tutti e quattro i giocatori in scadenza di contratto (Strakosha, Luiz Felipe, Patric e Leiva). 

Il futuro di Sarri alla Lazio passerà quindi inevitabilmente dal prossimo mercato estivo. Come riporta l’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, il tecnico avrebbe chiesto almeno 6 rinforzi per disegnare la Lazio a sua immagine e somiglianza. Due portieri, due o tre difensori a seconda della partenza di Acerbi, (Romagnoli il più vicino ma ancora nessuna firma), un nuovo regista di centrocampo e un vice Immobile.

Una campagna di rafforzamento impegnativa che passerà non solo dall’appoggio di Lotito, stretto nella morsa dell’indice di liquidità e dell’approvazione della semestrale del prossimo 31 marzo, ma anche e soprattutto dai rapporti tra il toscano e Tare. Le prossime settimane si preannunciano molto intense: evitare le incomprensioni di gennaio la base da cui partire, altrimenti le incognite in casa Lazio si moltiplicheranno.