fbpx
(Photo by Marco Rosi/Getty Images)

Lazio – Venezia, le probabili formazioni: Emergenza terzini per Sarri, Zanetti si copre

E’ allarme terzini a Formello. Per questa sera in vista della gara tra Lazio e Venezia Sarri dovrà fare a meno di Marusic (squalificato), Radu (fascite plantare) e molto probabilmente anche Patric. Rimangono, quindi, a diposizione di Sarri il Hysaj, Lazzari appena rientrato dall’infortunio oltre a Kamenovic ed il giovane Floriani Mussolini. A destra quindi dovrebbe giocare Lazzari con Hysaj che verrebbe dirottato sulla fascia sinistra, mentre Kamenovic rimarrebbe l’ultima alternativa. A centrocampo verranno confermati Leiva, Milinkovic e Luis Alberto, mentre in attacco l’unico sicuro del posto sembra essere Ciro Immobile. Sulle ali, infatti, il momento positivo di Felipe Anderson mette Sarri di fronte ad un vero e proprio rebus perchè sia Zaccagni che Pedro hanno dato dimostrazione di meritano un posto dal primo minuto.

Il Venezia, invece, dovrà fare a meno del suo uomo migliore Aramu fermo per squalifica e potrebbe non avrà a disposizione i titolari Busio e Cuisance, mentre Ebuehi recupra solo per la panchina. Anche il portiere Romero sarà assente visto che non è partito per Roma perché sottoposto ad intervento di artroscopia al ginocchio. Zanetti, quindi, ha intenzione di schierare una formazione più accorta con l’ex Lazio Kiyine a fungere da esterno che ha vinto il ballottaggio con l’altro ex Nani che partirà dalla panchina.

PROBABILI FORMAZIONI

Lazio (4-3-3): Strakosha; Patric, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic, Lucas Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. All.: Sarri A disp.: Reina, Adamonis, Patric, Kamenovic, Floriani Mussolini, Akpa Akpro, Basic, A.Anderson, Cabral, Moro, Romero, Pedro.

Venezia (4-3-3): Maenpaa; Mateju, Caldara, Ceccaroni, Haps; Crnigoj, Ampadu, Fiordilino; Kiyine, Henry, Okereke. All.: Zanetti A disp.: Bertinato, Lazar, Ebuehi, Modolo, Svoboda, Ullmann, Busio, Peretz, Tessmann, Nani, Nsame, Sigurðsson.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6020 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione