fbpx

Lazio – Venezia: lagunari in crisi cercano di riprendere la rincorsa salvezza dall’Olimpico

E’ prevista per lunedì prossimo la sfida tra Lazio e Venezia valevole per le 29° giornata del campionato di serie A. Il fischio d’inizio è previsto per ore 20:45 con lo Stadio Olimpico che si prepara a celebrare la memoria di Pino Wilson.

Il Venezia di Paolo Zanetti si trova attualmente in zona retrocessione, al 18° posto in classifica ed in tutta la stagione ha collezionato 5 vittorie, 7 pareggi, 15 sconfitte). Con una gara in meno i lagunari si trovano a tre lunghezze di distanza dal Cagliari e viene da una striscia di risultati poco esaltante. Nelle ultime 5 giornate, infatti, i veneti hanno collezionato tre sconfitte, un pareggio ed una vittoria. L’ultimo successo risale alla trasferta di Torino del 12 febbraio ottenuta anche con un pizzico di fortuna e tante polemiche per il gol annullato a Belotti nei minuti di recupero. La fragilità difensiva è di sicuro il punto debole del Venezia che attualmente è la terza peggior difesa del campionato con 51 gol subiti (peggio hanno fatto solo Empoli e Salernitana). In attacco le cose non vanno molto meglio perchè i lagunari sono anche il terzultimo attacco della Serie A con solo 25 gol all’attivo.

Contro la Lazio gli arancio-nero-verdi dovranno fare a meno di uno dei loro migliori elementi, Mattia Aramu, squalificato (5 gol e 4 assist fino ad oggi) che è una delle poche note liete della formazione di Zanetti. All’andata, allo Stadio Penzo, la squadra di Mister Sarri si era imposta per 3-1 nonostante l’assenza di Ciro Immobile. Da punto di vista tattico i maggiori pericoli verranno da dalla velocità di Okereke e dalla fisicità di Henry che hanno segnato 6 reti a testa in questa stagione e sulla voglia di rivincita dell’ex Nani che potrebbe partire dall’inizio. Il portoghese non ha convinto nella sua stagione a Roma tanto da non lasciare uno splendido ricordo ed avrà voglia di dimostrare, dopo la parentesi in MLS, di essere ancora un giocatore in grado di fare la differenza.

Passerà quindi dall’Olimpico il tentativo di risalita del Venezia che per raggiungere la salvezza deve di certo riprendere il trend che ha avuto nella prima parte di stagione dove per larghi tratti è rimasta fuori dalla zona retrocessione. I veneti, infatti, nel girone d’andata sono riusciti a fare risultato pieno contro Roma e Fiorentina e sono riusciti a fermare sul pari la Juventus. Tutti risultati ottenuti tra le mura amiche mentre in trasferta finora hanno dimostrato una grande fragilità in quanto hanno realizzato in 13 gare solo 10 gol subendone 23 anche se poi delle 5 vittorie ben 3 sono avvenute lontane dal Penzo.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6020 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione