fbpx

Lazio, Vavro: “Voglio restare al Copenaghen, non tornerò mai in Italia”

Ai microfoni di TV 2 Sport ha parlato Vavro sulla sua avventura in Italia e soprattutto del suo futuro. “Sono felice di essere tornato a Copenaghen. Quando sono arrivato per la prima volta all’FCK, non avevo mai visto 20.000 persone in uno stadio. E ora gridano il mio nome. Probabilmente è la paura di sbagliare o di perdere la partita. Non lo so. Sono nervoso prima di ogni gara. C’è pressione dall’esterno. E dal personale. Devi solo giocare, giocare e giocare, dicono. Voglio davvero giocare, ma a volte succede qualcosa nella mia testa. Ho paura di sbagliare o di perdere la palla e poi la butto via o qualcosa del genere. Sono solo i primi dieci minuti, poi passa. “Il mio cuore batte solo per FCK ora. Spero di rimanere qui forse per un altro anno. Voglio restare qui all’FCK. Forse altri due anni. Non tornerò in Italia. A gennaio, prima della breve pausa della nazionale, hanno chiamato e hanno detto che c’erano diverse offerte dall’Italia. Ma ho detto di no, perché non mi piace l’Italia. Non tornerò mai in Italia. Perché no? Perché voglio restare al Copenhagen”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 4994 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione