fbpx

Serie A: dalla prossima stagione DAZN alza i prezzi per la “cuncurrency” e per la qualità delle immagini

Si chiama “cuncurrency” ed è quell’opportunità che in questa stagione DAZN ha concesso ai suoi abbonati affinché con un solo abbonamento si possano utilizzare due device in contemporanea. Dalla prossima stagione non sarà più possibile al prezzo che quest’anno pagato gli abbonati alla società che detiene i diritti di tutte e gare di Serie A. Secondo quanto riporta il “Sole 24 Ore” dal prossimo campionato il prezzo per vedere con lo stesso abbonamento sarà aumentato rispetto ai € 29,90 pagati in questa stagione.

A rischio anche la partnership tra DAZN e TIM con la compagnia telefonica che visti gli scadenti risultati avrebbe chiesto uno sconto di 100 milioni al suo partner, senza al momento ottenere una risposta affermativa. Da definire, infine, delle offerte legate alla qualità delle immagini che potrebbero subire delle migliorie dietro il pagamento di un surplus nell’abbonamento. Quello che sembra chiaro è che il prossimo anno per vedere la serie A ci vorranno più soldi rispetto a questa stagione con il rischio di avere anche una qualità del servizio inferiore.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5972 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione