fbpx

Lazio: da qui alla fine i tifosi devono essere l’arma in più!

La Lazio da oltre due mesi a questa parte ha mostrato forti segnali di crescita: trovando una chiara identità ed uno stile di gioco che garantisce produzione in fase offensiva e maggiore equilibrio in difesa. L’ulteriore passo in avanti i capitolini devono effettuarlo dal punto di vista mentale. Riguardo a questo, nel match andato in scena alla Dacia Arena, la Lazio ha offerto un segnale importante. Nonostante le cinque assenze pesanti (Acerbi, Lazzari, Leiva, Luis Alberto ed Immobile) e la perdita di Pedro dopo soli 24 minuti, i biancocelesti hanno disputato una buona partita ed avrebbero meritato maggior gloria nella trasferta di Udine.

La squadra chiama i tifosi!

Un fattore potrebbe fare la differenza da qui al termine della stagione: la tifoseria laziale. Dopo una prima parte di stagione in cui gli spalti dell’Olimpico sono stati spesso sguarniti, anche a causa della scellerata politica dei prezzi, i sostenitori biancocelesti sono tornati a popolare l’impianto. Nelle due gare casalinghe con Empoli e Bologna erano presenti circa 25mila tifosi.

La stessa cifra che la Lazio potrebbe raggiungere e superare per la sfida di ritorno con il Porto, in programma giovedì alle ore 18:45. Per questo incontro, visto l’ampliamento al 75% della capienza degli Stadi, la società ha da pochi istanti messo in vendita nuovi tagliandi per i settori Curva e Distinti Nord (precedentemente esauriti). Restano inoltre disponibili alcuni settori di Tribuna Tevere, Distinti Sud e Tribuna Monte Mario.

Il pubblico da qui al termine della stagione dovrà fare la sua parte, 7 delle ultime 12 gare di campionato la squadra di Sarri le disputerà proprio allo Stadio Olimpico. A queste si aggiunge la partita di Europa League, nella speranza di andare ancora avanti nella competizione. La società è chiamata a fare un passo verso i propri tifosi, mantenendo la linea intrapresa nelle ultime settimane ed i laziali sapranno rispondere presenti. Loro possono essere l’arma in più in questo sprint finale lungo tre mesi.

Lo stesso Danilo Cataldi, al termine della sfida di Udine, ai microfoni di Lazio Style Channel ha chiamato a raccolta la gente laziale. Queste le sue parole “Ora testa ad un’altra finale con il Porto, dove con la spinta del nostro pubblico proveremo portare a casa un grande risultato”.

Un pensiero riguardo “Lazio: da qui alla fine i tifosi devono essere l’arma in più!

I commenti sono chiusi