fbpx

Calciomercato Lazio, cosa ne sarà di Muriqi

L’avventura di Vedat Muriqi in maglia biancoceleste è destinata a finire entro la fine di gennaio. La gara contro l’Atalanta potrebbe essere l’ultima del Pirata con la maglia della Lazio. Non ci saranno di certo rimpianti da parte della tifoseria biancoceleste per un calciatore che non ha mai convinto. Secondo quanto riporta l’edizione odierna de “Il Messaggero” se la separazione imminente è ormai una certezza, rimane un’incognita la destinazione finale.

Sul gigante kosovaro diverse squadre in questa sessione di calciomercato hanno chiesto informazioni. In Inghilterra la prima a provare a prendere Muriqi è stato l’Hull City, poi c’è stato il Leeds United fino ad arrivare al West Bromwich Albion. Anche in Russia CSKA Mosca e Lokomotiv Mosca hanno cercato di capire il gradimento della destinazione da parte del calciatore che però ha sempre rifiutato. Il sogno di Muriqi, infatti, sarebbe quello di tornare al Fenerbache. Dalla Turchia, infatti, sono giunti le voci che volevano come i continui rifiuti di trasferimenti da parte di Muriqi di tutte le destinazioni erano stati consigliati dalla dirigenza del Fenerbache che avrebbe volto riportare il calciatore sul bosforo questa estate a condizioni più favorevoli. L’ultima squadra a interessarsi in ordine cronologico è stata il Saint Etienne in Francia che gravita all’ultimo posto della Ligue 1 ed alla ricerca di rinforzi per cercare la salvezza.

Fenerbahçe

Al momento però l’idea è che Muriqi possa andare via a gennaio con la formula del prestito con diritto di riscatto. La Lazio cercherà in tutte le maniere di condizionare l’obbligo di riscatto al raggiungimento di qualche obiettivo della prossima squadra di Muriqi, nella speranza che si possa risolvere definitivamente questo problema che alle casse della Lazio è costato un trasferimento da 18 milioni di euro oltre 2,2 milioni di euro a stagione di ingaggio.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 4961 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione