fbpx

Lazio, il dott. Pulcini torna sul caso tamponi: “Ciro Immobile era negativo. Condanna ingiusta”

Attraverso il proprio account di Instagram, il direttore sanitario della Lazio, Ivo Pulcini, a distanza di poco più di 1 anno è tornato a parlare del famoso caso tamponi. Per chi non se lo ricorda, questo presunto scandalo scoppiò in occasione del match di Serie A contro il Torino. Lo storico componente biancoceleste, insieme al suo collega Fabio Rodia e così come la società di Lotito, furono sanzionati. In modo particolare, al medico originario di Leonessa, fu inflitta un’inibizione di cinque mesi. Il suo obiettivo, ad ora, è infatti la piena assoluzione. Nel frattempo però, si è voluto togliere qualche sassolino dalla scarpa e lo ha fatto postando nella giornata di ieri, il seguente messaggio:

Ciro Immobile era negativo contro il Torino e non era sottoposto a nessun provvedimento restrittivo da parte dell’ASL. Lo dice la scienza con tre tamponi molecolari e un sierologico negativi, a fronte di un tampone dubbio positivo, e quindi non infettante al 95%, alle 9 del 26 ottobre e negativo dopo mezz’ora. Mentre altri giocatori, dubbi positivi come lui la stessa mattina, controllati dopo due giorni e trovati negativi, sono partiti con la squadra (es Perea, Hoedt). Se l’accusa è infondata, e senza prove, la condanna non può essere giusta“. 

Alessio Giordano

Sono un ragazzo romano di 17 anni, innamorato dello sport in generale, ma in particolar modo del calcio, con il sogno nel cassetto di lavorare un giorno come giornalista sportivo. Nonostante la mia giovane età, credo di aver anticipato nettamente i tempi. Attualmente infatti, collaboro per le seguenti testate giornalistiche: NoiBiancocelesti e SportPress24.

Alessio Giordano ha 108 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Alessio Giordano