fbpx
Foto di Claudio Pasquazi

Lazio, Immobile non smette di segnare! Ma i rigori sono un problema

La Lazio continua a macinare gol e lo stesso fa il suo centravanti, Ciro Immobile torna dopo la positività al Covid e timbra il cartellino. Per l’attaccante della nazionale quella siglata contro l’Empoli è la rete numero 14 in campionato in 16 partite giocate. Inoltre il classe 1990, come sottolineato dal club sui propri profili social, ha messo a segno il decimo gol nella prima partita dell’anno solare da quando veste la maglia biancoceleste.

Immobile e rigori: cosa succede?

Ogni giornata che passa Ciro scrive una nuova pagina della storia laziale, per lui sono 167 le reti con l’aquila sul petto, una media di 0,69 a partita. Nei suoi numeri quasi perfetti c’è una macchia che sta crescendo sensibilmente dal gennaio 2021 ad oggi, i rigori.

In seguito alla stagione 2019/2020, quando Immobile mise a segno 14 rigori dimostrandosi un cecchino quasi infallibile, l’ex Torino sembrerebbe aver perso lo smalto giusto dagli 11 metri. A partire dal 3 gennaio 2021 (Genoa-Lazio 1-1) sui 10 tiri effettuati dal dischetto in Serie A ne ha sbagliati la metà. 5 rigori falliti, in tre occasioni (Torino e Bologna 2021, Empoli 2022) gli errori hanno pesato ai fini del risultato.