fbpx

Lazio-Empoli, la conferenza di Sarri: “Se mi spiegassi i blackout ci metterei una pezza. Covid? Ci dicessero se questa malattia è pericolosa o no, non c’è chiarezza”

Inizia con un pareggio ed una gara tutta in salita il 2022 della Lazio. In conferenza stampa è intervenuto mister Sarri per parlare della prestazione dei suoi.

LA GARA – “Abbiamo dato una formazione più offensiva, questo non ha inficiato sulla prestazione difensiva. L’approccio è discutibile, mi dispiace che abbiamo preso gol su un’azione in area nel secondo tempo. Sono delle fragilità difensive spesso momentanee. Questi momenti ce li abbiamo, c’è un dato che ci deve far pensare: negli 1 contro 1 difensivi siamo ventesimi (in tutte le parti del campo). A me le partite come quella di oggi piacciono. Abbiamo fatto una grandissima partita, mi dispiace non aver concretizzato”.

LA SQUADRA – “Se si potesse lavorare con più continuità sarebbe l’ideale. Non abbiamo mai una settimana completa per lavorare con la squadra. Con un pizzico di ingenuità in meno sarebbe tutto più facile”.

COVID – “Chi prende le decisioni deve essere chiaro. Con 2 milioni di positivi è lockdown, se non è pericolosa stai a casa come se hai la febbre. Non si capisce se è pericoloso o no. E poi le attività andranno di conseguenza. Così è dura, siamo in mano alle decisioni di 20 regioni che ognuna ragione autonomamente. Se la decisione deriva dalle province o dalle regioni è dura fare un protocollo. Non vedo via d’uscita, si creano situazioni caotiche come questa giornata”.

LUIZ FELIPE – “Non credo, una volta litighi con la moglie, una volta sei nervoso. C’è sempre un motivo per cui è difficile andare in campo. Non penso sia così. Lui è stato ammonito dopo 5 minuti. Io il raddoppio non lo voglio mai. Non penso che alla base ci siano motivazioni extracampo.

BLACKOUT – “Se me li spiegavo non continuavo a farli. Succede anche in allenamento, se sapessi come succede ci metterei una pezza”.

RINFORZI – “Io penso alle partite, del mercato non me ne occupo se non per dire la mia idea su chi ci potrebbe aiutare”.

Michela Santoboni

Classe ‘90, nasco in Sabina ma oggi vivo al mare. Divento giornalista nel 2017 collaborando con un sito a cui devo molto, Lazionews.eu. Dopo tante trasferte, anche all'estero (ultima quella di Riad, a dicembre 2019), approdo a Noibiancocelesti.com nel luglio 2020.

Michela Santoboni ha 443 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Michela Santoboni