fbpx

Calciomercato, la Lazio pensa a rifarsi il look sulle fasce

Il passaggio dal 3-52 di Inzaghi al 4-3-3 di Sarri ha portato la Lazio ad adattare in parte la rosa di calciatori a disposizione che sono stati valutati in questa prima parte di campionato dal nuovo allenatore. Fondamentali per il gioco di Sarri sono gli esterni sia di difesa che d’attacco che devono interpretare entrambe le fasi di gioco con grande aggressività. In questa prima parte di stagione sono emersi tutti i limiti di Lazzari a digerire questo nuovo ruolo sia dal punto di vista tattico, ma anche fisico. Per questo motivo la società lo ha messo nella lista dei partenti e s sta cercando di piazzarlo anche per monetizzare per poi reinvestire. La partenza dell’ex Spal dovrebbe essere compensata dall’arrivo di un terzino di piede mancino. Tra i nomi più gettonati ci sono quelli di Kurzawa, Marcos Alonso, Van Aanholt, Reinildo mentre Emerson Palmieri sembra essere più un sogno che un’ipotesi concreta.

In attacco, invece, con la riuscita dell’operazione Pedro, l’inserimento graduale di Zaccagni e l’andamento altalenante di Felipe Anderson la Lazio ha messo un punto fermo sulla rosa che però manca di un quarto giocatore, possibilmente di piede mancino che dovrebbe arrivare quest’estate a meno che non ci si trovi di fronte ad un’occasione da sfruttare a fine gennaio. Raul Moro è considerato troppo acerbo da Sarri ed è rimasto solo per far completare il ciclo di quattro anni per farlo considerare giocatore del vivaio. La prossima stagione, infatti, sarà quasi certamente mandato in prestito a farsi le ossa per far posto ad un calciatore già pronto. Diversi i nomi sulla lista i Tare che sta valutando i profili di Januzaj della Real Sociedad e Gudmunsson dell’AZ Alkamar. Entrambi i calciatori sono in scadenza di contratto nel 2022 e già dal primo febbraio potrebbero firmare un contratto per un nuovo club. Chiaro che i due club che detengono il cartellino potrebbero cercare in extremis di patrimonializzare seppur minimamente la loro cessione a gennaio e lasciarli partire per una cifra molto bassa. Il sogno, invece, porta il nome di Hudson-Odoi attaccante esterno 21enne del Chelsea che in questo momento non è considerato un titolarissimo da Tuchel che lo ha impiegato in campionato solo 10 volte. Il calciatore vorrebbe avere l’opportunità di giocare titolare ed accetterebbe di buon grado di tornare a lavorare con Sarri. Il valore di mercato del calciatore è molto alto 30 milioni di euro però la Lazio potrebbe lavorare su un prestito biennale con diritto di riscatto già fissato in maniera tale da valutare l’adattamento del calciatore al calcio italiano.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 1567 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione