fbpx

Calciomercato Lazio: tutti i nomi per il mercato biancoceleste

Il progetto Sarri ha cominciato a prendere forma, ma non è un mistero che la rosa da mettere a disposizione del tecnico deve essere rimodellata e ringiovanita. L’idea della società è quella di portare all’ombra del Colosseo tra gennaio e agosto almeno 7-8 nuovi calciatori che saranno divisi in ogni reparto di gioco.

PORTIERI

Tra i pali la permanenza di Strakosha è molto complicata visto che il portiere albanese arriverà a scadenza e dal primo febbraio valuterà tutte le proposte che gli arriveranno. Il sostituto arriverà con molta probabilità a giugno, ma la momento non ci sono trattative in via di definizione. Il sogno di Sarri è quello di portare lo spagnolo Kepa a Roma. Il portiere in forza al Chelsea vorrebbe rilanciarsi da titolare visto che a Londra è costretto a fare la panchina a Mendy. L’idea di tornare titolare con Sarri non gli dispiace, ma l’ingaggio da 7 milioni di euro sono un problema veramente complicato per la Lazio. Le alternative più credibili sono quelle che portano a Cragno del Cagliari o Meret del Napoli, i quali per motivi differenti sono alla ricerca di nuove avventure. Le valutazioni di entrambi si aggirano tra i 15-20 milioni, anche se la Lazio vorrebbe inserire qualche calciatore per abbassare le pretese economiche.

DIFENSORI

In difesa il lavoro da fare sarà molto impegnativo perchè si dovrà sostituire Radu in scadenza di contratto e con tutta probabilità Lazzari che partita dopo partita sta uscendo dai radar di Sarri che gli sta preferendo Hysaj o Marusic. Si dovrà acquistare almeno un difensore centrale che sia alternativa credibile ad Acerbi e Luiz Felipe. Il brasiliano, infatti, dovrebbe aver raggiunto l’accordo con la società per il rinnovo di quattro anni. I nome che si fanno sono quelli di Rugani e Ferrari che sposerebbero con piacere il progetto Lazio che verrebbe così a rilanciare la loro carriera giunta ad un punto di svolta. Il centrale della Juventus è valutato meno di 10 milioni, mentre il Sassuolo vorrebbe qualcosa in più per lasciar andare i suo calciatore. Un nome nuovo che costituirebbe un investimento per il futuro è quello di Nicolò Casale del Verona che attualmente viene valutato 4-5 milioni. Per la fascia sinistra il sogno rimane quello di Emerson Palmieri attualmente in prestito al Lione, ma di proprietà del Chelsea. Le alternative sono calciatori di esperienza ma relativamente giovani come Angileri del River Plate, Van Aanholt del Galatasaray e Mandava del Lille.

CENTROCAMPO

La richiesta di Sarri è quella di un play basso che vada ad integrarsi con Cataldi, visto che a fine stagione scadrà il contratto di Leiva che con tutta probabilità non verrà rinnovato dalla società. Un nome che stuzzica il DS Tare è quello di Kamara dell’Olympique Marsiglia che ha il contratto in scadenza a giugno 2020. Altri nomi sono quelli di Samassékou dell’Hoffenheim e Berge dello Sheffield United i quali hanno entrambi delle valutazioni vicino ai 15 milioni. In Italia invece piacciono i profili di Svanberg del Bologna e Thorsby della Sampdoria che però non hanno le caratteristiche per fare il playmaker, ma che potrebbero entrare in delle trattative nella quali la Lazio potrebbe cedere qualche pedina. Ultimo nome che stuzzica e non poco che potrebbe uscire dalla sua attuale formazione già a gennaio è quello di Nandez del Cagliari che da tempo ha chiesto la cessione e che vorrebbe andare in una squadra più competitiva.

ATTACCO

In avanti con tutta probabilità finirà già a gennaio l’avventura a Roma di Muriqi ed al suo posto potrebbe arrivare un calciatore di esperienza come Lasagna o Lapadula a meno che Tare non decida di investire 5 milioni di euro per portare a Roma Erik Botheim del Bodo Glimt. Sarri però ha chiesto per la prossima stagione anche un esterno, possibilmente di piede mancino. L’ultimo nome in termine di tempo è quello dell’olandese Bergwijn in uscita dal Tottenham di Conte che lo ha messo ai margini del progetto. Altro nome proveniente sempre dalla Premier League è quello di Hudosn-Odoi del Chelsea che sta trovando poco spazio con Tuchel. Sesko del Salisburgo e Burkardt del Mainz sono calciatori molto giovani che potrebbero costituire delle scommesse per il futuro.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5232 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione