fbpx

Samp-Lazio, la conferenza di D’Aversa: “Mi assumo tutte le responsabilità, primo tempo troppo brutto”

Mister d’Aversa ha parlato del match e della sconfitta contro la Lazio in conferenza stampa. Queste le sue parole.

Avete regalato un tempo. Se aveste fatto nel primo quello che avete fatto nel secondo, magari sarebbe andata diversamente…

“Sì, il primo tempo è stato troppo brutto, mi assumo tutte le responsabilità. Perlomeno nel corso del secondo tempo la squadra ha dimostrato il suo vero valore. Il primo tempo è stato troppo brutto per far sì che il risultato potesse essere positivo, dobbiamo ragionare su questo. Mi assumo io le responsabilità del primo tempo”.

Tra le poche note positive l’ingresso di Silva che ha dato maggior equilibrio a centrocampo. Ritiene possa essere una soluzione anche per il futuro?

“Tutti quelli che sono subetrati sono andati bene. Dragusin, ad esempio, ha dato fisicità, carisma. Parlare del singolo ora mi sembra inopportuno, credo tutti si sentano responsabili quando le cose vanno bene e quando vanno male. Ci tengo a sottolineare che sul primo la responsabilità è solamente mia, non dei ragazzi”.

A cosa si può imputare il problema della difesa?

“È la prima volta che giocavano insieme, mancava della fluidità. Non è da addossare la responsabilità solamente ai difensori centrali, è stata una questione di atteggiamento di squadra. Nel primo tempo non abbiamo portato la grinta che abbbiamo portato nel secondo tempo. Ci sta perdere contro una squadra forte come la Lazio, ma non in questo modo”. 

Sorpreso dalle scelte di Sarri di inserire giocatori molto più di gamba rispetto alle scelte delle scorse partite?

“I presupposti per i gol li abbiamo creati noi. M’aspettavo dei cambi, loro avevano giocato giovedì sera, sicuramente abbiamo ragionato sul fatto che potessero casmbiare dei giocatori. Dove c’è Candreva è ovvio che l’allenatore avversario metta un calciatote più di gamba per cercare di contrastare un giocatore in forma strepitosa come Antonio. Sapevamo della forza di questa squadra, fino ad oggi hanno subito tanti gol. Il secondo tempo dimostra che potevamo far meglio sotto l’aspetto realizzativo. Quesrto non è accaduto, il risultato s’è compromesso col primo tempo, incommentabile e inguardabile”.

Che settimana si aspetta?

“Le voci sul mio futuro circolano da un paio di mesi, questi discorsi dovete rivolgerli alla società. Dobbiamo preparare una gara importantissima, il derby. Ci arriveremo nel migliore dei modi, magari partendo dall’orgoglio del secondo tempo. Bisogna fare di tutto per vincere, e basta”.

Michela Santoboni

Divento giornalista nel 2017 scrivendo di calcio, soprattutto di Lazio, in un sito che mi ha insegnato molto. La Lazio è la mia passione da sempre, ma soprattutto da quando a 8 anni mio padre mi porta in Curva Nord per la prima volta. Approdo a Noibiancocelesti.com nel luglio 2020, ed insieme ai colleghi affronto trasferte in tutt'Italia e in mezz'Europa. Finisco pure a Riyad, Istanbul, Mosca.

Michela Santoboni ha 977 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Michela Santoboni