fbpx

Serie A, DAZN pronta a spegnere il secondo device per tutti gli abbonamenti

Come riporta il Sole 24ore DAZN, la piattaforma che si è aggiudicata i diritti televisivi della Serie A, avrebbe intenzione di chiudere definitivamente la visione della seconda utenza in contemporanea per tutti gli abbonamenti. In termine tecnico si chiama “concurrency” e permetteva con un solo abbonamento di poter avere accesso ai contenuti multimediali della piattaforma in contemporanea. Per il momento tutto tace sia da parte di DAZN che da parte di TIM che è partener commerciale e che distribuisce anche lei abbonamenti mediante il TIM BOX. La prassi vuole che DAZN e Tim debbano dare preavviso agli utenti di almeno 30 giorni durante i quali quest’ultimi possono avvalersi del diritto di recesso. A metà dicembre potrebbe quindi spegnersi definitivamente il secondo device per ogni abbonamento.

Una situazione che però di certo non sarà gradita agli utenti e soprattutto alle associazioni di categoria che oggi come non mai dovrebbero far valere il diritto di non vedersi modificato in corso d’opera il contratto in maniera unilaterale. In tal senso sarebbe opportuno prevedere una forte scontistica nel caso in cui un utente voglia rimanere all’interno di un abbonamento che era stato prospettato in maniera diversa dalle proponenti DAZN e TIM ad inizio stagione.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6509 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione