fbpx
Tifosi Lazio Supporters Roma 06-05-2018 Stadio Olimpico Football Calcio Serie A 2017/2018 Lazio - Atalanta Foto Andrea Staccioli / Insidefoto

Marsiglia – Lazio, il comunicato del Ministro degli Interni francese: “Rispondere all’offesa con l’offesa è lavare il fango con il fango” – EDITORIALE

Il grottesco comunicato delle autorità di pubblica sicurezza francesi con il quale è stata vietata la trasferta ai tifosi della Lazio è l’ennesima riprova che a livello politico prima che sociale l’integrazione tra i popoli è cosa molto lontana. C’è da precisare che non si discute la decisione, ma le motivazioni indicate dal Ministro degli Interni francese Gerard Darmanin che ignorando in maniera lapalissiana quanto fatto dai tifosi dell’Olympique Marsiglia nelle passate stagioni ha additato la tifoseria biancoceleste accusati di “tenere comportamenti violenti nei centri cittadini e fuori dagli stadi e di intonare canti fascisti”. Una presa di posizione gravissima nei confronti non solo dei tifosi biancocelesti, ma dell’Italia intera. Alla replica della Lazio si sono aggiunte quelle di molti esponenti politici italiani, ma in questi casi sarebbe auspicabile un intervento a livello istituzionale al fine di precisare come la descrizione operata dall’autorità francesi non corrisponde alla realtà.

Il Ministro degli Interni francese ha scientemente omesso di ricordare come la tifoseria della squadra transalpina più volte si è resa protagonista di episodi spiacevoli e violenti anche all’interno degli stadi. L’ultimo si è registrato il 30 settembre scorso quando la gara casalinga contro il Galatasaray è stata sospesa per oltre 10 minuti per le intemperanze delle due tifoserie che sono costate la chiusura del settore più caldo dello stadio Velodrome. Ma c’è di più perchè proprio durante questa stagione il 22 agosto la gara tra Nizza e Marsiglia è stata sospesa per una mega rissa scoppiata tra le due squadre che ha poi generato l’invasione di campo di alcuni tifosi presenti sugli spalti. In quel caso era intervenuta ministra dello Sport francese Roxana Maracineanu che commentò in maniera molto severa l’accaduto “Vedere cose del genere già dalle prime partite con il ritorno del pubblico è penoso, è intollerabile”. Nemmeno un mese dopo in Angers – Marsiglia al termine della gara i tifosi ospiti hanno violato il cordone degli stewart ed invadendo il terreno di gioco si sono portati a ridosso del settore che ospitava i tifosi di casa creando diversi disordini.

Questi gravissimi episodi che si sono ripetuti in maniera frequente in questo inizio di stagione non sono di certo una bella pubblicità per il Ministro degli Interni francese che al momento però non ha ancora trovato il sistema per risolvere il problema essendo molto impegnato nel diramare comunicati offensivi. In questi casi però inutile mettersi è mettersi sul piano di chi offende ed è auspicabile utilizzare la saggezza di Confucio che predicava “Dimentica le offese, non dimenticare mai le cortesie” oppure come diceva anche il filosofo spagnolo Juan Luis Vives “Rispondere all’offesa con l’offesa è lavare il fango con il fango”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 1606 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione