fbpx

Giudice Sportivo: Niente squalifica per la curva atalantina, Roma e Mourinho sanzionati

Sono arrivati questo pomeriggio i provvedimenti di Giudice Sportivo in ordine all’11° giornata del campionato di Serie A. Quello che balza subito agli occhi è la clamorosa mancata squalifica della curva dell’Atalanta nonostante il fitto lancio di oggetti di cui si è resa responsabile nei minuti finali della gara contro la Lazio. Il Giudice Sportivo ha, infatti, “premiato” la condotta della società bergamasca che ha collaborato con le Autorità competenti al fine dell’individuazione dei responsabili che sono stati sottoposti a DASPO. Il Giudice Sportivo, quindi, non ha considerato grave il lancio di monetine che hanno colpito in testa il portiere della Lazio Pepe Reina ed il lancio di un seggiolino che ha colpito alla gamba un cameraman a bordo campo. Nel comunicato ufficiale si legge che alla società bergamasca è stata comminata solo una “Ammenda di € 25.000,00: alla Soc. Atalanta per avere, nel corso della gara ed in particolare durante il secondo tempo, lanciato ripetutamente vari oggetti sul terreno di giuoco, uno dei quali (nello specifico probabilmente una monetina) colpiva, al 46° del secondo tempo, il portiere della squadra avversaria, che si accasciava momentaneamente a terra, per poi rialzarsi e riprendere regolarmente il giuoco; sanzione attenuata, ai sensi dell’art. 7 CGS, in quanto la Società, dissociatasi immediatamente dal comportamento incivile descritto nel rapporto dei collaboratori della Procura Federale, con la propria collaborazione fattiva ha contribuito alla pronta individuazione dei responsabili dell’ultimo episodio, ai fini dell’applicazione delle conseguenti sanzioni interdittive dell’accesso”.

Sorte ben diversa per il tecnico della Roma Josè Mourinho cui sono stati comminati 10 mila euro di multa “per avere, al termine della gara, in prossimità dell’ingresso dello spogliatoio dell’arbitro, assunto nei confronti del medesimo un atteggiamento ironico, proferendo parole irrispettose”. Contrariamente a quanto accaduto a Bergamo i tifosi della Roma sono stati invece sanzionati con la squalifica della Curva Sud per un turno per i cori di stampo razzista proferiti contro Ibrahimovic e Kessie durante la gara contro il Milan. La pena però al momento è stata sospesa per il periodo di un anno con l’avvertenza che, se durante tale periodo sarà commessa analoga violazione, la sospensione sarà revocata e la sanzione sarà aggiunta a quella inflitta per la nuova violazione.

Per quanto riguarda i calciatori è stato qualificato per due gare il calciatore della Sampdoria Silva, mentre sono stati appiedati per un turno Caceres (Cagliari) Hernandez (Milan), Kastanos (Salernitana), Koulibaly (Napoli), Maxime Lopez (Sassuolo), Pobega (Torino), Stojanovic (Empoli). 

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 1546 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione