fbpx

Atalanta – Lazio, le probabili formazioni: Sarri cambia poco, Gasperini problemi in difesa

Nemmeno il tempo di godersi la vittoria contro Fiorentina e Sampdoria che Sarri e Gasperini sono tornati a lavoro con i rispettivi gruppi per preparare la sfida di sabato prossimo. Una gara delicata che negli ultimi anni non è stata mai banale, anzi è stata ricca di tensioni tra giocatori e tecnici.

FORMELLO Nel quartier generale biancoceleste Sarri ha ripreso il lavoro con quelli che hanno giocato ieri che hanno fatto lavoro di scarico mentre gli altri si sono dedicati ad un lavoro a campo ridotto. Il tecnico toscano non dovrebbe cambiare molto rispetto alla vittoriosa gara di ieri e potrebbe toccare solo il centrocampo affidandosi di nuovo a Leiva in cabina di regia al posto di Cataldi. Gli altri dubbi riguardano Luis Alberto e Lazzari che sono insidiati da Basic ed Hysaj, ma al momento ogni valutazione è prematura.

ZINGONIA – Gasperini, invece, è alle prese con diversi problemi soprattutto sulle fasce e nel reparto arretrato viste le indisponibilità di Hateboer, Goesnes, Dijmsiti e Pessina a cui si è aggiunto ieri Palomino, uscito per infortunio, ma al tempo stesso squalificato per raggiunto limite di cartellini gialli. Da valutare le condizioni di Demiral escluso dalla trasferta di Genova per l’infortunio rimediato in Cahmpions LEague contro il Manchester, ma che il tecnico ha dichiarato oggi dio voler provare a recuperare. Escluso il ritorno di Toloi per i quale Gasperini ha dichiarato che ci vorrà più tempo mentre per Muriel non c’è nessun problema fisico, ma il mancato impiego dipende dalla mancanza in questo momento di brillantezza del colombiano.

ATALANTA (3-4-2-1): Musso; de Roon, Demiral, Lovato; Zappacosta, Freuler, Koopmeiners, Maehle; Ilicic, Malinovskyi; Zapata. All.: Gasperini.

LAZIO (4-3-3): Reina; Lazzari, Luiz Felipe, Acerbi, Marusic; Milinkovic, Leiva, Luis Alberto (Basic); Felipe Anderson, Immobile, Pedro. All.: Sarri.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6474 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione