fbpx

Lazio – Fiorentina, le probabili formazioni: Luis Alberto verso la panchina, Italiano punta su Saponara

In vista della sfida alla Fiorentina Maurzio Sarri prepara alcune novità sugli undici da schierare contro i viola. La brutta prestazione di Verona ed il conseguente ritiro servirà al tecnico toscano per provare tutte le possibili opzioni tattiche. Sarri non è intenzionato a cambiare modulo e prospetta solo alcuni avvicendamenti visti i recuperi di Acerbi e Luiz Felipe che hanno scontato le loro squalifiche. Con la coppia centrale di nuovo in campo quello che rischia di più è Hysaj che potrebbe essere sostituito da Marusic. A centrocampo Cataldi povrebbe prendere il posto di Lucas Leiva mentre il dubbio tra Basic e Luis Alberto nel ruolo di mezzala a sinistra si sta scioglindo a favore del croato. Lo spagnolo sta diventando un caso, ma al momento Sarri non è intenzionato a fare sconti e punterà sul calciatore più funzionale alla squadra.

A Firenze, invece, Italiano dovrà fare a meno del suo estremo difensore Dragowski con Terracciano pronto a prendere il suo posto, ma l’assenza più pesante è quella di Nico Gonzalez che sarà sostituito da Callejon. A centrocampo le scelte del tecnico viola dovrebbe prediligere la forza fisica di Duncan rispetto alla qualità di Castrovilli, mentre in attacco insieme a Vlahovic e Callejon ci dovrebbe essere Saponara che tanto bene sta facendo.

LAZIO (4-3-3): Reina; Lazzari, Luiz Felipe, Marusic; S. Milinkovic, Cataldi, Basic; F. Anderson, Immobile, Pedro. Allenatore: Sarri. A disposizione: Strakosha, Adamonis, Patric, S. Radu, Hysaj, Akpa Akpro, Escalante, Leiva, Luis Alberto, Raul Moro, Romero, Muriqi. Indisponibili: Zaccagni. 

FIORENTINA (4-3-3): P. Terracciano; Odriozola, Milenkovic, M. Quarta, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Duncan; Gonzalez, Vlahovic, Saponara. Allenatore: Italiano. A disposizione: Rosati, Venuti, Terzic, Nastasic, Igor, Amrabat, Benassi, Castrovilli, Maleh, Callejon, Sottil, Munteanu. Indisponibili: Dragowski, Kokorin, Pulgar, Nico Gonzalez.

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta
Guardalinee: Longo e Lombardi
Quarto uomo: Rapuano
VAR: Guida
AVAR: Tegoni

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6474 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione