fbpx
Photo Alfredo Falcone - LaPresse 02/07/2020

A.S. Roma bilancio in profondo rosso: “Incertezze sulla continuità aziendale”

Il consiglio di Amministrazione dell’A.S. Roma ha approvato il bilancio al 30 giugno 2021 e tramite un documento sintetico ha reso noto come le perdite in questo esercizio ammontano a 185,3 milioni di euro. Numeri in calo rispetto alo scorso anno in cui le perdite ammontavano ai 204 milioni. I ricavi totali della società giallorossa sono stati 190,4 milioni mentre l’indebitamento finanziario netto “adjusted” al 30 giugno 2021 è pari a 302 milioni più o meno come 12 mesi fa quando era stato di 299,8.

Il patrimonio netto consolidato di pertinenza del Gruppo AS Roma è quindi negativo al 30 giugno per 272,0 milioni di euro, co un aumento rispetto alla passato esercizio di 30,5 milioni. La perdita del periodo è, pertanto, stata compensata in parte dall’incremento rilevato nell’esercizio che ammonta a 154,6 milioni di euro, della ‘Riserva Azionisti c/Aumento di capitale’.

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di sottoporre alla prossima assemblea un aumento di capitale di 460 milioni, da completare entro il 2022 di cui però gran parte delle somme sono state già anticipate dal socio di maggioranza che fa riferimento alla famiglia Friedkin. Infatti le quote di minoranza della Roma che si aggirano intorno al 12% sono in mano ai piccoli azionisti che pertanto devono ancora sottoscrivere l’aumento di capitale. Le altre somme, invece, devono essere sommati ai 101 milioni che versarono Pallotta ed i suoi soci al momento della cessione della Roma ed alti 200 milioni circa versati già dai Friedkin come anticipazione da parte dei soci. Secondo le più rosee previsioni, pertanto, questo aumento di capitale non sarà sufficente a risolvere i problemi finanziari della società giallorossa.

Curiosa il fatto che gli amministratori a margine del documento abbiano aggiunto un frase sibillina che potrebbe lasciare intendere scenari nefasti. “Gli amministratori hanno ritenuto che ci siano delle incertezze relative alla continuità aziendale“. Da viale Tolstoj però hanno precisato come la stessa frase deve intendersi come un’espressione di rito che nella precedente semestrale era addirittura preceduta dall’aggettivo “significative”, lasciando desumere uno scenario più inquietante.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 1245 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione