fbpx

Processo Tamponi, botta e risposta tra Gravina, Procura Federale ed i legali di Lotito

La sentenza della Corte d’Appello Federale di questo pomeriggio potrebbe non essere l’ultimo atto di questo “processo tamponi” che da quasi un anno tiene banco sui banchi della FIGC e dei media nazionali. Il massimo organo di giustizia del calcio ha inflitto 2 mesi d’inibizione al Presidente Lotito e 5 mesi per i medici della Lazio Rodia e Pulcini, oltre a 50 mila euro di ammenda alla Lazio.

Non è passato molto tempo dal comunicato della FIGC che è arrivata la prima reazione non ufficiale della Procura Federale che ai microfono di Calcio e Finanza hanno commentato la sentenza con “sconcerto per l’irrogazione di sanzioni incongrue e prive di afflittività a fronte di violazioni gravi dei protocolli anti-Covid consumate in uno dei periodi più difficili di pandemia nel nostro Paese”. La Procura Federale starebbe quindi valutando di proporre ricorso al Collegio di Garanzia del Coni.

Di seguito ADKRONOS ha sentito il prof. Romano Vaccarella legale del Presente Lotito che ha precisato C’è soddisfazione per la sentenza, nel senso che sono state respinte le assurde richieste della Procura che non avevano veramente ragion d’essere. Le richieste della Procura Figc erano totalmente estranee alla funzione che dovrebbe avere la Procura federale stessa, che è arrivata a mettere in dubbio la possibilità di adeguarsi alla sentenza del Collegio di Garanzia, che fa parte dell’ordinamento che la Procura dovrebbe tutelare. Diciamo che rimane un po’ di delusione perché c’erano anche gli elementi, a nostro avviso, per mandare il presidente Lotito totalmente assolto. Eravamo davanti alla possibilità che la Procura e la Federazione venissero totalmente massacrate dalla realtà processuale, ma ci riteniamo comunque soddisfatti. Mentre la precedente era veramente priva di ogni razionalità, quanto meno questa decisione ha un minimo di contenuto razionale. Da questo punto di vista siamo soddisfatti, sarebbe dovuta andare meglio ma è andata bene così”.

Il Prof. Vaccarella, infine, ha commentato l indiscrezioni sui commenti della Procura Federale della sentenza “Se leggono attentamente la sentenza del Collegio di Garanzia, alla Procura è andata di lusso. Sconcerto? Forse perché avevano indotto il presidente a rilasciare dichiarazioni che avrebbe dovuto risparmiarsi. Il ricorso forse lo faranno ma vorrei leggerlo. Oggi ho sentito la Procura e sono rimasto io sconcertato, ma non sorpreso, purtroppo, da richieste semplicemente assurde”.

Sono infine arrivate le parole del Presidente della FIGC Gabriele Gravina alla presentazione del film “Crazy for Football – Matti per il calcio” ha commentato quanto accaduto in una giornata assolutamente intensa per lo sport italiano La giustizia ha fatto il suo corso, come diceva sempre Lotito le sentenze si eseguono, non si commentano. Io non voglio commentare nulla, parteciperà al consiglio federale, tutti i contributi sono utili, quindi anche quelli del presidente Lotito, poi ognuno potrà trarre le proprie conclusioni, soprattutto su alcuni commenti. Devo dire che mentre noi accettiamo serenamente e in maniera molto pacifica le decisioni, forse alcuni suoi legali dovrebbero essere un po’ più educati”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6474 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione