fbpx

Lazio e Compassion, raccolta alimentare in occasione di Lazio – Inter

La Lazio e la Onlus Compassion hanno ideato una nuova iniziativa benefica che andrà in scena in occasione della gara tra Lazio ed Inter. In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione è stata organizzata una raccolta alimentare per combattere la malnutrizione infantile.

“Insieme, continuiamo ad unire le nostre forze a favore dei bambini in povertà, le cui condizioni di vita sono state aggravate dall’emergenza pandemica. Il match Lazio-Inter del 16 ottobre 2021 sarà l’occasione per ricordare la Giornata Mondiale dell’Alimentazione, durante la quale i tifosi potranno partecipare ad una nuova azione solidale contro la malnutrizione infantile. La squadra laziale ha infatti deciso di sostenere le attività solidali di Compassion, partecipando a questa iniziativa a favore della sicurezza alimentare dei più vulnerabili. L’attuale crisi alimentare è la più grave degli ultimi decenni. Recenti report internazionali stimano come, a causa della pandemia, il numero di persone che soffrono la fame sia aumentato nell’ultimo anno, passando da 650 a 768 milioni. Tra loro, ogni mese 10.000 bambini di età inferiore ai cinque anni muoiono a causa della malnutrizione, in aumento del 14% rispetto agli anni precedenti. Per far fronte a questa emergenza, dall’inizio della pandemia Compassion ha distribuito oltre 15 milioni di scorte alimentari, per un totale di 300 milioni di pasti. In occasione della partita Lazio–Inter, sabato 16 ottobre, tutti i tifosi potranno donare alimenti non deperibili agli ingressi dello Stadio Olimpico di Roma. Sul posto troveranno i volontari di Compassion e dell’Esercito della Salvezza, pronti ad accogliere tutti coloro che vorranno contribuire a questa importante causa. Inoltre, coloro che vorranno dare un aiuto concreto potranno partecipare a una raccolta fondi sul sito: www.compassion.it/alimentazione“.

Il Presidente della Lazio Claudio Lotito ha precisato come “Questo match avviene durante la Giornata Mondiale dell’Alimentazione e ci dà l’occasione per riflettere e agire. Certamente lo sport deve farci emozionare, ma dobbiamo cogliere questa opportunità per agire concretamente e con solidarietà nei confronti di chi soffre”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 1027 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione