fbpx

Lokomotiv Mosca da ieri a Roma: Russi imbattuti da10 gare e terzi nella Premier Liga

Battere il Lokomotiv Mosca per non complicare il percorso in Europa League. La Lazio cerca punti contro i russi. La squadra da ieri in Italia si presenta come un avversario tosto. Serie positiva da 10 partite, terzo posto nella Premier Liga e 1-1 alla prima del girone contro il Marsiglia. Formazione compatta che concede poco dietro, ma che segna con poca frequenza . Il tecnico Nikolic cerca l’impresa a Roma.

I numeri della Lokomotiv Mosca parlano chiaro: dieci gare senza perdere, un bel biglietto da visita da presentare alla Lazio. Solo contro lo Zenit, in Supercoppa russa, è arrivata una pesante sconfitta per 3-0. Altrimenti i russi sarebbero ancora imbattuti. Difesa ben registrata che incassa poco. Attacco leggermente in difficoltà con sole 13 reti segnate da inizio stagione. Gli ultimi due 0-0 in campionato contro avversari modesti come Ural e Khimki (rispettivamente ultimi e terzultimi in classifica) confermano la scarsa vena realizzativa. Forfait sicuro del difensore Stanislav Magkeev, che ha rimediato una lesione del legamento crociato. Out a lungo. Per Nikolic problemi anche in porta. Il portiere titolare Guilherme convive da tempo con un’infiammazione del tendine d’Achille. Servirebbe un’operazione e uno stop di due mesi, ma stringerà i denti ancora una volta con l’aiuto di antidolorifici e infiltrazioni. Al mister serbo piace molto variare il modulo. L’unica certezza è la difesa a quattro, poi dal centrocampo in su tutto può cambiare: dal 4-3-3 al 4-1-4-1, passando per 4-4-2 e 4-2-3-1