fbpx

Primavera: La Lazio sconfitta a Salerno

Non riesce ad ottenere la quarta vittoria consecutiva la Primavera di Calori che cade rovinosamente a Salerno per 2-0 al termine di una prestazione molto sotto tono. Gara decisa già nella prima frazione quando i padroni di casa passavano in vantaggio su calcio di rigore al 17′ minuto con un rigore di Cannavale. Il raddoppio tredici minuti più tardi con Perrone che fissava il risultato finale. La Lazio sbatteva sul muro eretto dall’estremo difensore campano che neutralizzava tutti i tentativi di riaprire la partita.

TABELLINO

SALERNITANA (4-4-2) : De Matteis, Garofalo, Motoc, Tumminelli, Perrone (60′ De Lorenzo), Marangoni, Russo, Visconti, Bammacaro (80′ Lanari), Cannavale (80′ Sabatino), Saponara (65′ Siena). A disp.: Sorrentino, Iuliano, Boiano, Giardinetti, Grasso, Guida, Palmieri, Lanari. All.: Gianluca Procopio

LAZIO (4-2-3-1): Furlanetto, Floriani Mussolini, Adeagbo, Ruggeri, De Santis (77′ Felici), Bertini, Coulibaly, Muhammad (37′ Troise), Ferrante (59′ Tare), Mancino, Crespi (77′ Ferro). A disp.:  Moretti, Di Fusco, Pollini, Santovito, Nasri.  All.: Alessandro Calori

MARCATORI: 17′ Cannavale, 30′ Perrone

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 1027 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione