fbpx

Torino – Lazio, le probabili formazioni: Sarri pensa a Cataldi, Marusic e Akpa Akpro per il turnover ragionato

A 24 ore dalla sfida tra Torino e Lazio i tecnici Juric e Sarri studiano le varie mosse da tenere in considerazione per il triplo impegno settimanale.

In casa Lazio Sarri pensa al rilancio di Cataldi in cabina di regia dopo l’ottima prestazione fatta a gara in corso contro il Cagliari. Sulla fascia di destra potrebbe esserci anche l’avvicendamento di Marusic con Lazzari che dopo l’infortunio è stato sempre gestito e non ha mai effettuato 90 minuti. In attacco con Zaccagni out per via di un problema fisico si chiederanno gli straordinari a Pedro e Felipe Anderson che dovrebbero essere quindi titolari anche nel derby. Il tecnico toscano, infine, potrebbe inserire dall’inizio Akpa Akpro per ovviare alla fisicità del Torino a fargli posto potrebbe essere Luis ALberto.

A Torino, invece, Juric deve fare i conti con un’infermeria abbastanza piena con Belotti, Izzo, Edera, Praet e Zaza che sicuramente non saranno della partita. Il tecnico granata oggi inconferenza stampa ha dichiarato di essere preoccupato dalle condizioni di Belotti che ad oggi non ha ancora ripreso a correre. La speranza del tecnico granata è quella di recuperare il match winner della gara contro il Sassuolo Pjaca alle prese con un piccolo fastidio, ma che dovrebbe essere convocato. Al suo posto dovrebbe partire titolare Linetty che insieme a Brekalo dovrebbero essere i due trequartisti dietro l’unica punta Sanabria.  

TORINO (3-4-2-1): V. Milinkovic; Djidji, Bremer, Rodriguez; Singo, Lukic, Mandragora, Ansaldi; Linetty, Brekalo; Sanabria. Allenatore: Juric. A disposizione: Berisha, Gemello, Zima, Aina, Vojvoda, Buongiorno, Pobega, Baselli, Rincon, Kone, Verdi, Warming. 

LAZIO (4-3-3): Reina; Marusic, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; S. Milinkovic, Cataldi, Akpa Akpro; Pedro, Immobile, F. Anderson. Allenatore: Sarri (in panchina Martusciello). A disposizione: Strakosha, Patric, S.Radu, Lazzari, Escalante, Luis Alberto, Leiva, Basic, Raul Moro, Romero, Muriqi.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 1039 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione