fbpx

Milan – Lazio, la moviola: Chiffi ondivago ma sufficente, Mazzoleni (VAR) errore grave ed incomprensibile

Partita arbitrata da Chiffi in maniera ondivaga, ma nel complesso con un metro molto permissivo nei contrasti che spesso sono stati lasciati correre.

Giusta l’amminizione di Marusic al 17′ minuto quando ferma Hernandez in maniera irruenta. Corretto anche il rigore concesso al Milan con Immobile che colpisce Kessie che lo aveva anticipato sul pallone.

Sul finire del primo tempo manca un giallo ad Hernandez che dopo un fallo subito spintona a due mani Pedro. Chiffi preferisce il dialogo e fa solo un richiamo ad entrambi i calciatori.

Grave l’errore del Var più che di Chiffi al 63′ quando sul risultato ancora di 1-0 non richiama l’attenzione del direttore di gara per un fallo di Bakayoko su Acerbi. Il giocatore del Milan anticipato dal difensore della Lazio entra con il piede a martello sulla caviglia di Acerbi. Se Chiffi sbaglia a non valutare la pericolosità dell’intervento rimane incomprensibile la scelta di Mazzoleni di non richiamare l’attenzione del direttore di gara e permettergli di rivedere l’intervento al Var.

Espulso Sarri a tempo scaduto per uno scherzo con Saelemaekers. Anche in questo caso eccessiva la decisione di Chiffi che avrebbe potuto usare il cartellino giallo.

La prestazione di Chiffi rimane nella sufficienza per via di un metro non coerente su tutta la gara. Malissimo Mazzoleni al Var che sbaglia a non richiamare il direttore di gara a rivedere il fallo di Bakayoko su Acerbi. Dalle immagini è evidente che non ci siano margini di interpretazione, ma di una forzatura abbastanza grossolana del protocollo Var e del regolamento.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 895 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione