fbpx

Caso Tamponi, accolti parzialmente i ricorsi di Lotito e dei medici della Lazio

Nella serata di ieri è stata diffuso il dispositivo dal Collegio di Garanzia del Coni in merito al processo tamponi che nei primi due gradi di giudizio aveva visto le condanne per la Lazio ed in suoi tesserati. Infatti il Presidente Lotito ed i medici Pulcini e Rodia erano stati condannati ad una pena di 12 mesi d’inibizione mentre la società aveva subito una pena pecuniaria di 200 mila euro.

Nell’ultimo grado di giudizio il Collegio di Garanzia del Coni ha accolto parzialmente i motivi di ricorso della Lazio, di Lotito e dei medici rimandando quindi il processo di nuovo davanti alla Corte d’ Appello Federale per la ridefinizione delle sanzioni. Secondo il dispositivo la posizione che viene più ammorbidita è stata quella di Lotito per il quale sono stati accolti ben 6 motivi di ricorso sui 7 presentati, mentre per in medici solo 3 motivi sono stati accolti.

Ora spetterà di nuovo alla Corte d’Appello Federale riformulare e quindi mitigare le pene nei confronti dei tesserati della Lazio nel processo tamponi che così tanto scalpore aveva fatto, ma che alla fine forse si rivelerà una bolla di sapone.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 1027 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione