fbpx
Felipe Caicedo esulta dopo il gol 28-09-2017 Roma Incontro di Europa League SS Lazio Vs Zulte Waregen allo stadio Gelredome di Arnhem in Olanda. @ Marco Rosi / Fotonotizia

Caicedo ed il saluto ai tifosi biancocelesti: “Ci legheranno sempre quei gol al 90′ minuto”

Con un messaggio via twitter sul suo profilo ufficiale Felipe Caicedo ha salutato i tifosi della Lazio prima di trasferirsi a Genoa. Parole d’affetto per un calciatore che nella sua permanenza in biancoceleste si è dimostrato sempre molto professionale dando il massimo in ogni circostanza senza mai fare polemica.

“Cari tifosi della Lazio. Come tutte le grandi storie c’è un inizio e una fine. Una storia lunga e bellissima, fatta di momenti difficili e di momenti fantastici, grandi emozioni, grandi vittorie. Provo in questo momento tanta emozione nel salutarvi e ringraziarvi per tutto l’affetto che mi avete regalato. Finisce qui la mia avventura con la Lazio. Ricorderò con amore ogni momento in cui ho vestito la maglia della Lazio. Grazie a tutti per come avete accolto me e la mia famiglia. Ci legheranno sempre quei gol al 90′ minuto, gioia e passione. Voglio ringraziare i compagni di squadra, la società, i magazzinieri, lo staff medico e tutti quelli che hanno lavorato a Formello e che mi hanno fatto sentire come a casa. Spero di essere riuscito a ripagarvi col mio impegno e la mia professionalità. Un abbraccio a tutti…

AMATI O FACCIO UN CAICEDO”.

Immagine

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 1024 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione