fbpx

NoiFantacalcisti- Consigli per gli acquisti, la difesa

Dopo i nostri consigli per gli acquisti per l’asta del fantacalcio sui portieri, oggi parliamo di difensori. Per i molti fantallenatori che partecipano alle leghe che applicano il modificatore di difesa, prendere giocatori nel reaprto arretrato di alto rendimento, è fondamentale. Oltre ai soliti noti, vi forniremo i nomi dei difenori che giocano a centrocampo e delle possibili rivelazioni low cost.

CERTEZZE:

Sono i top, i più costosi tra i difensori, i primissimi slot. Robin Gosens parte sopra a Theo Hernandez, sia come prezzo sia perché ha fatto più gol l’anno scorso. Cuadrado, con la conferma da difensore e la partenza di Hakimi, diventa il terzo top del reparto. L’anno scorso ha chiuso con 6,64 di media, una doppietta e ben 9 assist. Al di sotto dei tre big ci sono i primi slot affidabili, quei difensori ottimi soprattutto per il modificatore. Skriniar ad esempio arriva da una super stagione con 6,58 di media e 3 gol fatti. È una garanzia anche de Vrij, che ritrova Inzaghi ed è sempre titolarissimo in difesa. Chi sale molto nelle graduatorie è Tomori, arrivato a gennaio e subito protagonista in Serie A. Grande entusiasmo anche per il nome di Acerbi. Sta risalendo il prezzo di Koulibaly, che per anni è stato un top al fantacalcio ma arriva da stagioni non esaltanti. Nell’ultima infortuni, una risicata media del 6 e nessun gol. Con Spalletti può provare a tornare sui livelli di un tempo, ma se vengono prese in considerazione le ultime stagioni il prezzo sarà più basso degli altri.

DIFENSORI CHE GIOCANO A CENTROCAMPO:

Attenzione a Maehle. Il danese è versatile e nello scorso campionato ha fatto vedere di che pasta è fatto. Sulla sinistra ci sarà magari qualche chance per Pezzella ma al momento il minutaggio dell’ex Parma dovrebbe essere molto limitate. Zappa (con Nandez sul piede di partenza) più di Lykogiannis. Il greco ha dimostrato un po’ troppa discontinuità lungo l’arco della stagione e inizialmente dovrebbe perdere il ballottaggio con Dalbert. Nella scorsa stagione buon rendimento in corsia da parte di Czyborra che probabilmente quest’anno avrà un po’ più di gare da titolare con Ghiglione che parte alle sue spalle. Dumfries è decisamente un nome caldo ma difficilmente riuscirà a mettere insieme i numeri di Hakimi. Da non sottovalutare il buon Dimarco. Singo e Ansaldi partono decisamente avanti. Nel 3-4-2-1 di Juric saranno loro due a spingere sulle corsie esterne e sappiamo bene che l’ex tecnico del Verona tende a cambiare davvero poco i titolari, soprattutto in fascia. Meno quotati quindi sia Ola Aina che Ricardo Rodriguez. Singo ha già fatto vedere ottime cose e con Juric ‘rischia’ di esplodere definitivamente. Il rendimento offensivo di Faraoni (Lazovic è quasi ovunque listato centrocampista) dipenderà molto da quanto larghi giocheranno i due trequartisti. Sulla carta Frabotta potrebbe ritagliarsi uno spazio a sinistra ma se vorrete puntare su di lui copritevi con altri titolari. Non si sa mai.

LOW COST:

Bram Nuytinck, per i più attenti non è un nome nuovo, anzi. Lo scorso anno ha chiuso con una Fantamedia del 6.5 spaccata, guadagnandosi il soprannome di “Mr modificatore”. Il centrale dell’Udinese ha segnato anche 1 gol, venendo ammonito solamente in una circostanza. E’ una garanzia, ma quest’anno i friulani perdono parecchio senza De Paul e la squadra potrebbe concedere qualcosa in più. Ovviamente l’olandese è un titolarissimo e in alcuni Fanta potreste pagarlo anche massimo 5 crediti. Cristiano Biraghi, lo scorso anno un inizio a raffica con 1 gol e 3 assist nelle prime 5 partite, poi un lungo blackout che gli ha fatto chiudere la stagione con una rete, cinque assist, otto ammonizioni e una Fantamedia del 6.06. Sarà titolarissimo nella Fiorentina e ci aspettiamo un costo all’asta molto basso dato che non spicca di continuità. Gian Marco Ferrari Una certezza ogni anno che passa. Anche nella scorsa stagione tantissima sostanza e soprattutto 34 presenze su 38 partite. Ha chiuso l’annata con 2 assist, 7 gialli e una Fantamedia del 6.03, gli manca solamente il gol per diventare un nome ancora più appetibile. Quest’anno potrebbe essere quello giusto e noi vi consigliamo di puntare su di lui. Tommaso Augello una bella sorpresa nello scorso campionato, chiuso  con 36 presenze su 38 giornate1 gol3 assist, 2 gialli, 1 rosso e una Fantamedia del 6.06. Il difensore è un titolarissimo e, anche con l’arrivo di D’Aversa al posto di Ranieri, toccherà a lui servire i cross giusti per Quagliarella. Uno dei lowcost più interessanti sul listone.

A CURA DI FILIPPO MEDICI E DANIELE TELESCA