fbpx

Lazio, prima amichevole per Sarri: rivoluzione tattica e10 gol alla Top 11 Cadore

E’ andata in scena questo pomeriggio la prima uscita stagionale della Lazio che ha sfidato allo Zandegiacomo di Auronzo la Top 11 del Cadore. Mister Sarri si è affidato subito al suo marchio di fabbrica, il 4-3-3 che dopo 5 anni assume i connotati di una vera e propria rivoluzione tattica.

PRIMO TEMPO

Strakosha tra i pali, difesa con Marusic ed Hysaj sulle fasce mentre al centro hanno agito Luiz Felipe e Radu, Centrocampo con Leiva centrale ai cui lato hanno agito Milinkovic e Cataldi in attacco il tridente composto da Felipe Anderson, Muriqi e Raul Moro. Proprio il baby portoghese è stato uno dei migliori mostrando delle caratteristiche tecniche ideali per i dettami del tecnico toscano. La prima rete stagionale però è stata realizzata da Felipe Anderson al 15′ su calcio di rigore e poi in sequenza hanno segnato 16 Raul Moro, 38′ Leiva ed al 44’Muriqi.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa formazione rivoluzionata con Adamonis; Lazzari, Vavro, Patric, Fares; Akpa Akpro, Escalante, Luis Alberto; Shehu, Caicedo, Adekanye. Anche nel secondo tempo buone indicazioni dai calciatori più attenzionati come Lazzari che al 52′ raddoppiava al termine di una discesa personale chiusa con un destro dal limite dell’area di rigore. Le altre reti erano segnate al 57′ da Vavro sugli sviluppi di un calcio d’angolo, al 64′ ed al 88′ da Caicedo, al 72′ ed al 90′ da Luis Alberto.

IMPRESSIONI

Subito buone le prime impressioni anche se davanti ad un avversario poco impegnativo, soprattutto perchè il gruppo è sembrato molto motivato durante tutti e 90′ i minuti. Oltre all’intraprendenza di Raul Moro è piaciuta la leadership di Lucas Leiva che nel periodo in cui è stato in campo ha fatto le veci di Sarri chiamando spesso il pressing ed invitando i compagni ad essere più attenti alla fase di non possesso palla. Eroe di giornata però è stato ovviamente Maurizio Sarri a cui sono stati dedicati cori ed incitamenti come mai visti prima in ritiro.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 1039 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione