fbpx

Calciomercato Lazio: tra trattative reali e sogni proibiti

Ci siamo. Pronti partenza e via. Si inizia con la nuova stagione. Con la partenza, tra 10 giorni, per Auronzo si da ufficialmente il via alla nuova era Sarri. La Lazio, intanto, sta lavorando sul mercato per regalare al tecnico toscano, almeno un nuovo innesto prima del ritiro estivo. In questi giorni, che ci separano dalla partenza per Auronzo, arriverà alla corte del mister biancoceleste il primo colpo di mercato. C’è un’intesa tra  Tare e Sarri per chiudere nel giro di una settimana. Sotto le Tre Cime di Lavaredo ci sarà un volto nuovo. Vediamo ora chi è il candidato numero uno, tra i vari nomi trattati da Tare in questi giorni.

IL CANDIDATO NUMERO 1:

Sembra essere in dirittura d’arrivo la trattativa tra la Lazio ed Elseid Hysaj. Il calciatore si svincolerà dal Napoli il prossimo 1 luglio e forse intorno a quella data potrebbe arrivare la firma con la Lazio. Hysaj non è mai stato così vicino alla Lazio e secondo quanto riporta Manuele Baiocchini di SkySport già in settimana potrebbe arrivare l’annuncio. La trattativa tra la Lazio e l’entourage del calciatore albanese va avanti da diverso tempo e secondo quanto trapela l’ex terzino del Napoli potrebbe firmare un contratto di 3 anni con opzione per il quarto anno a circa 1,8 milioni di euro a stagione.

IL PENSIERO CENTRALE DI SARRI

Una delle richieste principali di Sarri è quella di avere un centrocampista centrale perchè la coppia Leiva – Escalante non convince proprio dal punto di vista delle caratteristiche che sono lontani dal prototipo di Sarri. Per questo motivo si è cercato di portare a Roma l’uruguagio dell’Arsenal Torreira che però al momento è impegnato nella Coppa America e che ha un costo del cartellino molto importante intorno ai 20 milioni. Per questo motivo si sta virando su Basic 24enne croato in forza al Bordeaux. L’operazione con l’entourage del calciatore per definire l’ingaggio è a buon punto ed un accordo di massima è stato raggiunto sulla base di un quadriennale a 1,5 milioni di euro a stagione. Per convincere il club francese ci vogliono però circa 10 milioni che la Lazio vuole abbassare ad 8 di cui almeno 2 milioni legati a dei bonus.

SAUDADE BRASILIANA:

Secondo quanto riporta il sito spagnolo todofichajes.com la Lazio si starebbe muovendo per il ritorno di Felipe Anderson a Roma. Il brasiliano ha ancora 28 anni e potrebbe essere molto adatto agi schemi di Sarri che sugli esterni predilige calciatori che sappiano interpretare le due fasi e muoversi senza pallone. Ricordiamo come nell’ultimo anno alla Lazio Felipe Anderson venisse impiegato da Inzaghi come esterno a tutta fascia nel 3-5-2. Felipetto così come lo chiamano i tifosi biancocelesti ha lasciato un ottimo ricordo anche se viene da 2 annate molto deludenti di cui l’ultima in prestito al Porto dove non ha quasi mai convinto. Con il contratto in scadenza a giugno 2022 il West Ham che detiene il cartellino ha l’obbligo di venderlo, visto che il rinnovo è assai improbabile ed il prezzo potrebbe essere inferiore ai 10 milioni di euro.

TUTTI PAZZI PER MIMMO:

È arrivata nella notte di ieri l’indicazione del noto esperto di calciomercato Alfredo Pedullà secondo cui la Lazio starebbe valutando per le corsie esterne d’attacco anche il nome di Domenico Berardi. Con Correa finito sotto il mirino del PSG, parte dei soldi incassati potrebbero essere reinvestiti sull’esterno del Sassuolo. Il DS dei neroverdi Carnevali valuta l’azzurro circa 40 milioni, ma si potrebbe trovare una soluzione gradita alle parti, magari inserendo delle contropartite tecniche. Molto dipenderà anche dalla volontà di Berardi su cui ci sono anche altre formazioni italiane e inglesi.

SOGNO PROIBITO BRANDT:

Come riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport si complica l’affare Brandt. Il prezzo salato, le pretese del Borussia ed ora quelle di Marco Rose, da giovedì tecnico del Dortmund. Prendere Julian Brandt non sarà facile, non dipende soltanto dalla cessione di Correa, in orbita Paris Saint-Germain. I tedeschi sembrano intenzionati a non concedere il prestito con obbligo di riscatto solo in caso di Champions, offerta che la Lazio avrebbe presentato tramite intermediari. Il Borussia valuta Brandt 25-30 milioni, pur accettando una proposta da 25 vorrebbe che il riscatto fosse certo a fine anno, senza vincoli. Di ieri la notizia che Marco Rose, ex tecnico del Salisburgo che eliminò la Lazio dall’Europa League nell’aprile 2018, ha messo il veto alla cessione del tedesco. La strada è in salita.

UN 2002 PER PENSARE AL FUTURO:

Arriva direttamente dai media argentini la notizia di calciomercato che vede la Lazio vicina all’acquisto di Piero Hincapié centrale difensivo della squadra argentina del Talleres. Il calciatore ecuadoregno, è nato il 9 gennaio del 2002, ed a 19 è già nel giro della nazionale maggiore visto che in Sud America gode di ottima considerazione. In passato su di lui si erano mosse altre società europee quali Bayern Monaco, Betis e Newcastle oltre alle italiane Roma ed Atalanta. Le cifre dell’operazione non sono ancora note, ma il Presidente del Talleres ha dichiarato che il calciatore “potrebbe essere ceduto ad un club italiano”.