fbpx

Caso Salernitana, la FIGC detta le regole per l’iscrizione in Serie A

La data del 25 giugno sta per arrivare e manca solo una settimana alla scadenza del termine per risolvere la questione legata all’iscrizione della Salernitana in serie A. La FIGC ed in particolare il Presidente Gabriele Gravina è stato chiaro con Lotito e non vuole soluzioni poco credibili ammonendo il presidente della Lazio a non “fare furbate”.

Al momento la soluzione percorribile, che è l’unica, visto l’assenza di offerte concrete è quella di costituire un trust finalizzato alla vendita delle quote della società campana. La FIGC ha espresso il suo parere favorevole, fissando però alcune regole. In primis vuole che il trust sia solo temporaneo e per un termine massimo di 6 mesi. L’ulteriore richiesta è che il trustee non sia una persona fisica, bensì una società, in maniera tale da non avere ingerenze con la proprietà. Ultima condizione è quella di far valutare il valore delle quote sociali in mano ai congiunti di Lotito da un soggetto esterno per fissare un prezzo di vendita coerente con il mercato.

Per questa ragione sono fitti gli incontri tra gli avvocati della proprietari delle quote della Salernitana che sono Enrico Lotito e Marco Mezzaroma, rispettivamente figlio e cognato del Presidente della Lazio.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 1041 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione