fbpx

Lazio, Radu-Strakosha i nodi da risolvere prima del ritiro

La Lazio di Maurizio Sarri sta piano piano prendendo piede e questo però non vorrà dire rivoluzione totale anche perchè c’è da preservare l’ossatura di una rosa che si è dimostrata valida ed affidabili negli ultimi anni. Due nodi su tutti da risolvere prima del ritiro sono quelli che riguardano Stefan Radu e Thomas Strakosha.

RADU

Il Boss come lo chiamano a Formello ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno ed al momento si sta aspettando le valutazioni di Sarri per un rinnovo. Chiaro che sul campo Radu si è meritato la riconferma disputando l’ennesima positiva da titolare. Al momento però è da valutare la sua collocazione tattica nel nuovo schema. Le sirene milanesi sponda Inter hanno uno sponsor noto a Roma che si chiama Simone Inzaghi. L’ex tecnico della Lazio lo vorrebbe per fargli ricoprire il ruolo di vice-Bastoni. Radu. però, al momento prende tempo ed ha fatto capire chiaramente che se dovesse arrivare un’offerta dalla Lazio non esiterebbe ad accettarla. L’Inter, quindi, può attendere perchè il legame tra Radu e la Lazio è viscerale ed il rumeno vorrebbe chiudere a Roma la sua carriera.

STRAKOSHA

Per quanto riguarda il portiere il problema è diverso perchè lui ha ancora un anno di contratto, ma è chiaro che la Lazio non può rischiare di perderlo a parametro zero la prossima stagione. Sul piatto della bilancia ci sono quindi due opzioni, rinnovo oppure cessione. Al momento la Lazio vorrebbe puntare ancora su di lui vista anche l’età, 26 anni, che per un per un portiere vuol dire essere ancora giovane. Le richieste di Strakosha da soddisfare per il rinnovo sono in parte economiche con un aumento di ingaggio che dovrebbe passare dagli attuali 1,4 milioni a circa 2 milioni a stagione. Altra condizione è quella di portarlo di nuovo ad essere titolare visto che la scorsa stagione l’alternanza con Reina lo ha portato pian piano ad uscire fuori dai radar di Simone Inzaghi. Le parti si vedranno a breve per risolvere la situazione anche perchè al momento non ci sono squadre pronte ad offerte soddisfacenti per assicurarsi le prestazioni di Strakosha e ci sono problemi a trovare un sostituto affidabile ad un costo accessibile.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 724 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione