fbpx

Euro 2020 – RAI: La decadenza del servizio pubblico, pronuncia dei nomi dei calciatori da horror

Sono bastati 5 giorni di Euro 2020 per far uscire fuori le magagne che da anni albergano nel servizio pubblico. La RAI che detiene i diritti Tv dell’evento in chiaro è sotto l’occhio del ciclone per le pronunce da horror dei nomi di alcuni calciatori. La tristezza per la decadenza del servizio pubblico fa da contraltare all’ilarità che aleggia sui social dove pagine molto seguite come “Calciatori Brutti” hanno stilato una vera e propria formazione titolare con le pronunce più esilaranti.

In questa non invidiabile classifica dell’orrore più che dell’errore la migliore in campo al momento è sicuramente Paola Ferrari. Nel dopo gara di Francia – Germania ha tirato fuori un campionario da record. Tutto un tratto Hummels, Mbappé e Pogba sono diventati “Homeless, Mappé, Pobgall”. Ma la palma del miglior strafalcione della serata va di sicuro alla trasformazione di Varane, difensore centrale francese in forza al Real Madrid, in “Varenne” indimenticato cavallo che per due volte ha vinto il Grand Prix d’Amérique.

La situazione non è passata inosservata anche all’estero dove alcuni giornalisti non hanno perso tempo a rimarcare su twitter come “Paola Ferrari, giornalista sportiva della RAI, finora non ha disputato un buon torneo. Pronuncia tutti i nomi – tranne quelli degli Azzurri ovviamente – sbagliati”.

Nella speranza che vengano presi provvedimenti seri e di avere un servizio pubblico degno del prestigio e dell’impegno che molti addetti ai lavori mettono nella RAI ci consoliamo con il fatto che stasera giocano Italia e Svizzera e diversi nomi dovrebbero essere d’intuitiva facilità per i commentatori della RAI.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 724 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione