fbpx

Calciomercato Lazio, Vavro: “Copenaghen è casa mia”

Il suo arrivo alla Lazio a luglio 2019 è stato l’inizio di un calvario senza fine per Denis Vavro. Il difensore slovacco non ha mai convinto a pieno Inzaghi che lo ha utilizzato con il contagocce, poi una serie di problemi fisici ne hanno condizionato il rendimento. L’inizio dell’ultima stagione è stato ancor di più traumatico, con il suo nome non inserito nelle liste per le competizioni ufficiali, hanno fatto si che Vavro ha fatto il turista a gennaio dove è andato a cercare di ritrovare condizione e morale in Spagna all’Huesca. Un’avventura in cui ha ben impressionato, ma anche li sono emerse alcune perplessità dal punto di vista fisico.

Ora il centrale slovacco è impegnato in questo Euro 2020 anche se nella prima gara con la sua Slovacchia non è stato impiegato. L’addio di Inzaghi e l’arrivo di Sarri hanno stoppato le manovre per una sua cessione volendo la Lazio farlo valutare dal nuovo tecnico. Vavro però ha altre idee e con un messaggio riportato dal Copenaghen Sundays ha chiarito il suo intento “Voglio tornare a Copenaghen. Voglio tornarci, Copenhagen è casa mia”. Nella capitale danese Vavro si era messo in mostra in maniera tale da attirare le attenzioni di Tare. Al momento è difficile ipotizzare una sua cessione a meno che la Lazio non metta in preventivo di perdere gran parte dei 10,5 milioni investiti per il suo cartellino.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 855 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione