fbpx

Euro 2020: il riassunto della giornata

Altra giornata interessante ad Euro 2020 dove non sono mancate le sorprese.

Nella gara del girone D delle 15 a Glasgow la Scozia è stata battuta per due reti a zero dalla Repubblica Ceca. Mattatore di giornata l’ex giallorosso Schick autore di una doppietta che ha regalato 3 punti alla sua nazionale. Da segnalare il secondo gol del ceco che batteva con un sinistro da 50 metri il disattento portiere scozzese. Di certo la rete di Shick entrerà in tutti gli highlights della manifestazione e sin da ora si candita per essere una delle reti più belle di Euro 2020.

Alle 18 a San Pietroburgo si sono affrontate Polonia e Slovacchia per la prima gara valevole per il girone E. A sorpresa gli slovacchi guidati dall’inossidabile Hamsik si sono imposti per 2-1 al termine di una partita ricca di emozioni. Vantaggio slovacco al 18′ grazie ad un autogol dello sfortunato Szczesny. Al primo minuto della ripresa arrivava il pareggio polacco con Linetty che sembrava far dirigere la partita verso la squadra di Lewandowsky. L’espulsione per doppia ammonizione di Krychowiak però cambiava di nuovo volto alla gara ed arrivava poco dopo il raddoppio slovacco con l’interista Skriniar abile a controllare e girare a rete un cross proveniente da calcio d’angolo.

Nell’ultima gara di alle ore 21 a Siviglia la grande sorpresa di giornata. Nel gruppo E a Siviglia i padroni di casa della Spagna non riescono a scardinare il fortino difensivo della Svezia messo su dal tecnico scandinavo Andersson. Clamorose occasioni per Morata fallite dal centravanti della Juventus che a metà ripresa è stato sostituito tra i fischi dei tifosi di casa. Svedesi, invece, pericolosi solo con Isak che colpiva un palo nel primo tempo. Almeno 3 interventi miracolosi del portiere svedese Olsen che al 90′ respingeva un colpo di testa da due passi di Gerard Moreno a botta sicura.

Risultati

Scozia – Repubblica Ceca 0-2 42′, 52′ Schick

Polonia – Slovacchia 1-2 18′ Szczesny aut., 46′ Linetty, 69′ Skriniar

Spagna – Svezia 0-0

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 1041 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione