fbpx

Mercato Lazio, portieri e difensori: Ia lista della spesa di Sarri.

Arrivata la firma sul contratto del nuovo allenatore, in casa Lazio è ora di guardare al mercato. Le prime certezze riguardano il modulo. Imprescindibile negli schemi di Maurizio Sarri è la difesa a quattro. Il passaggio dalla difesa a tre a quella a quattro, sarà la prima piccola rivoluzione del comandante da allenatore della Lazio. Indiscrezioni parlano di un vertice andato in scena questa mattina tra il d.s. Igli Tare e mister Sarri per discutere dei nuovi nomi in orbita Lazio. In base alle cessioni si parla di 6/7 nuovi innesti da apportare alla rosa. Il primo acquisto della stagione, intanto, è arrivato a Roma e ha svolto le visite mediche. Parliamo del giovane terzino sinistro Kamenovic. Ma andiamo per ordine e vediamo la nuova Lazio che nascerà ruolo per ruolo, nome per nome. Iniziamo quest’oggi parlando dei portieri e dei difensori in cima alla lista dei desideri del nuovo allenatore della Lazio, Maurizio Sarri.

Portieri:

Capitolo portieri. la Lazio deve risolvere il rebus Strakosha. Il portiere è in scadenza nel 2022 e del rinnovo ancora non si parla. Messo ai margini da Inzaghi non sappiamo quale sarà il suo ruolo nel progetto Sarri. La certezza è che Reina sia uno dei pupilli del tecnico toscano, a Napoli era un punto fermo nello spogliatoio e nel gioco, quasi tutte le azioni di quel Napoli partivano dai piedi di Pepe. Da capire se si punterà su di lui come titolare o come riserva di lusso. Mercato in entrata: si è fatto il nome di Kepa, portiere in uscita dal Chelsea per il quale i blues spesero nel 2018 la bellezza di 80 milioni dall’Athletic Bilbao. Il nome resta comunque una suggestione, oltre che una pista difficile, visto il suo ingaggio di 7 milioni. L’accordo si potrebbe trovare sulla base di un prestito oneroso e la disponibilità del Chelsea a pagare metà dell’ingaggio. Piace anche Sergio Rico, riserva di Navas al PSG. Se a Parigi dovesse sbarcare Gigio Donnarumma, il portiere spagnolo rimarrebbe ai margini e chissà che Tere non possa, in quel caso, affondare il colpo e portarlo a Formello. Tra i tanti nomi è trapelato quello di Alessio Cragno, portiere del Cagliari valutato 15 milioni. Più realistiche le soluzioni low cost se il titolare dovesse essere come sembra Pepe Reina: sul taccuino di Tare c’è Montipò del Benevento e Vaclik che si sta svincolando dal Siviglia.

Difensori:

New entry in casa Lazio. Il giovane difensore serbo Dimitrije Kamenovic è arrivato ieri nella Capitale. Rappresenta così il primo acquisto dell’era Sarri, anche se non scelto dal nuovo tecnico biancoceleste. Il suo innesto era stato già messo in preventivo. Sulle fasce, poi, c’è in arrivo Elseid Hysaj, 27 anni, in scadenza con il Napoli. Un fedelissimo di Sarri e bel colpo a parametro zero. Nei giorni scorsi si è fatto anche il nome di Lykoyannis, un giocatore che piace al tecnico. Il toscano, però, potrebbe puntare ancora più in alto, portando alla Lazio un giocatore del suo Chelsea. Si tratta di Marcos Alonso, titolare nel 4-3-3 di Sarri nell’anno alla guida dei Blues. I due, inoltre, hanno lo stesso agente. Come rivela Calciomercato.com, è una delle idee per la corsia esterna. Un profilo d’esperienza che potrebbe arricchire la rosa. Centrali di difesa: potenziale arrivo di Maksimovic, anche lui ormai ex Napoli. Anche se sembra che Sarri e Tare abbiano deciso di guardare altrove. Un modo per depistare e poi affondare il colpo o reale intenzione di puntare su altri obiettivi? Si vedrà. Almeno un centrale, comunque, arriverà. La Lazio sta valutando e piace anche Ferrari del Sassuolo (cercato anche dal Siviglia). Arriverà, abbiamo detto, un difensore che affiancherà Acerbi e Luiz Felipe, il quarto centrale potrebbe essere Vavro. Il sogno si chiama Jerome Boateng. Ma, al momento, va catalogato come tale. Il tedesco è free agent, al Bayern guadagnava 6 milioni di euro, è gestito dallo stesso agente di Sarri, c’è stato un sondaggio esplorativo, ma la concorrenza è tanta.