fbpx

Lazio – Parma: Le probabili formazioni

Nemmeno il tempo di sbollire la delusione di Firenze che è già vigilia del match di campionato contro il Parma. Forse un vantaggio per i ragazzi di Inzaghi chiamati subito a riscattare l’opaca prova del Franchi.

La gara contro i ducali sembrerebbe venire al momento giusto per ripartire viste anche le scarse motivazioni dei ducali già retrocessi. Le maggiori perplessità arrivano dai problemi di formazione che Inzaghi è costretto a fronteggiare. La Lazio non avrà a disposizione Leiva e Pereira per squalifica, mentre Milinkovic operato proverà a recuperare per il derby di sabato. Dall’infermeria arrivano buone notizie da Escalante e Caicedo che potrebbero recuperare per la panchina.

L’unico assente a Firenze che recupera è Fares che ha scontato la squalifica e che potrebbe trovare posto dall’inizio. L’idea di Inzaghi, comunque, è quella di fare turnover soprattutto per quei calciatori che non hanno mai rifiatato in questi mesi. Spazio quindi a Strakosha tra i pali, Patric sul centrodestra al posto di Marusic e Muriqi in avanti al posto di Correa. In mezzo al campo al posto di Leiva e Milinkovic dovrebbero agire Cataldi e Parolo.

Gli ospiti invece vengono senza grandi pensieri e si affideranno agli uomini migliori soprattutto in avanti dove giocherà la coppia titolare Pellè – Gervinho. D’aversa, inoltre, recupera Hernani dalla squalifica, ma forse darà spazio a qualche giovane in vista dei 3 impegni settimanali.

Le probabili formazioni:

LAZIO: Reina, Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Parolo, Cataldi, Luis Alberto, Fares; Immobile, Muriqi all.: Inzaghi A DISP: Reina, Luiz Felipe, Marusic, Armini, Akpa Akpro, Lulic, Escalante, Caicedo, Correa

PARMA: Sepe; Busi, Osorio, Dierckx, Gagliolo; Grassi, Hernani, Sohm; Kucka, Pellè, Gervinho all.: D’Aversa A DISP.: Colombi, Zagaritis, Laurini, Conti, Bani, Valenti, Bruno Alves, Pezzella, Cornelius

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 602 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione