fbpx

Fiorentina-Lazio, Vlahovic vs Correa: quando i gol hanno un peso

Fiorentina-Lazio è l’anticipo del sabato sera, uno scontro importante per la Fiorentina a caccia di punti per la definitiva salvezza cosi come per la Lazio per continuare la sua corsa verso la Champions League, ma non solo, il match propone anche un confronto tra Dusan Vlahovic e Joaquin Correa due giocatori che in questo finale di campionato stanno portando punti pesanti alle due formazioni.

Vlahovic arrivò a Firenze nell’estate del 2018 a soli 18 anni e dopo due anni di gavetta è esploso definitivamente in questa stagione. 33 presenze e 19 goal di cui 13 nel girone di ritorno su 15 partite giocate ne fanno uno dei giovani più talentuosi di tutta la seria A. Le sue reti stanno permettendo alla Fiorentina di conquistare la salvezza in un annata non troppo felice per le aspettative del club viola. Nelle ultime 3 partite ha realizzato 4 goal portando ai gigliati 5 punti pesantissimi per la corsa salvezza.

Discorso diverso per ciò che riguarda Correa. Giocatore capace di ricoprire più ruoli nello scacchiere tattico di Inzaghi, che lo utilizza maggiormente come seconda punta, ma in grado di giocare come ala o trequartista, essendo dotato di un ottimo dribbling con cambi di passo veloci e visione di gioco. Il suo ritorno in Italia coincide con quello dell’arrivo di Vlahovic a Firenze. Anche lui il primo anno si è dovuto inserire nei meccanismi di mister Inzaghi,  in campionato ha totalizzato 34 presenze e 5 reti,  ma è stato l’uomo dei gol pesanti soprattutto contribuendo alla vittoria della Coppa Italia. Lo scorso anno con nove reti ha raggiunto il record di goal personali contribuendo alla qualificazione in Champions League. In questo campionato gli infortuni ne hanno condizionato il rendimento soprattutto nel girone di andata, mentre in Champions League si è fatto sempre trovare pronto dove in 8 partite ha realizzato 3 reti. “El Tucu” però sembra essere tornato in forma smagliante, gli infortuni sono alle spalle e ha ripreso fiducia in se stesso, nelle ultime 4 partite ha realizzato 5 gol contribuendo a portare a casa 6 punti fondamentali per la rincorsa ad un posto Champions.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5999 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione