fbpx

LAZIO – MILAN, Pioli: Con la Lazio sarà uno spareggio. Su Ibra, Tomori e Hernandez…”

Alla vigilia della gara contro la Lazio ha parlato a Milanello Stefano Pioli, allenatore del Milan.

Momento delicato per i rossoneri ma il Mister rossonero è sembrato essere fiducioso per la partita contro la sua ex squadra.

SULLA QUALIFICAZIONE CHAMPIONS LEAGUE “il Milan merita la qualifcazione, queste 32 partite ci hanno detto che noi siamo stati più forti di tutti tranne dell’Inter. Ora ci giochiamo queste ultime sei giornate con tutte le nostre ambizioni e con l’obiettivo ancora lì. Non siamo stati fortunati, ci siamo perché lo abbiamo meritato. La soglia per arrivare in Champions fino a qualche tempo fa pensavo che fosse a 75. Ma non possiamo fare delle tabelle, in questo momento è bene concentrarsi su ogni singola partita per cercare di dare il massimo. Abbiamo dimostrato di essere forti e dobbiamo farlo fino alla fine. Le quattro che arriveranno in Champions saranno soddisfatte, le altre no, ma non possiamo ora pensare che sarà un fallimento non entrarci”.

SULLA LAZIO: “Sarà un crush. Ma ne abbiamo superati tantissimi. Anche in una sconfitta un allenatore vede situazione positivi. Abbiamo dei valori, i miei giocatori sono forti. Abbiamo sempre dimostrato che nelle difficoltà abbiamo sempre dimostrato qualcosa in più. I nostri rivali sono tutti forti. Se oggi siamo stati migliori di loro vuol dire che abbiamo dei valori. Poi che i rivali possano fare delle vittorie ci sta, ma anche noi possiamo farle. Vogliamo reagire subito ad una brutta sconfitta non meritata. Adesso conta solo il finale di campionato. La Lazio una squadra forte, ha un reparto offensivo con qualità diverse. Sono sempre state partite equilibrate. Abbiamo le capacità e la determinazione e la voglia di fare una grande partita. Domani sarà comunque uno spareggio perché gli scontri diretti valgono doppi. La Lazio è indietro nel punteggio. Sia per noi che per loro sarà importante per il futuro. Essendo uno scontro diretto lo scatto in avanti sarebbe ancora più importante”.

SULLA CONDIZIONE FISICA: “La stanchezza fisica non c’è. Mercoledì dai nostri dati è venuto fuori che è stata una delle migliori partite. Dobbiamo essere efficaci negli ultimi metri, ma non è cosa da poco. Era difficile immaginare che potessimo mantenere quel ritmo per tutta la stagione. Dobbiamo essere obiettivi e lucidi perché c’è stato un momento in cui in cui prendevamo più di quello che meritavamo. Quello che conta è che siamo lì e che abbiamo 6 partite per centrare un obiettivo importante”.

IBRAHIMOVIC: “Ibra ha alzato il livello di intensità, qualità e carisma. Ha aiutato tutti a crescere. I suoi compagni sono stati molto bravi a seguirlo. Tutti noi siamo cresciuti e diventati una squadra di alto livello che sta lottando per un obiettivo importante. Nonostante tutto Ibra non sarà della partita, ci sarà la prossima contro il Benevento. Mario e Leao si giocano il posto. Mario sta meglio, è un paio di settimane che lavora e sta meglio, ha le caratteristiche giuste per dare il giusto apporto nell’aria avversaria”.

TOMORI O ROMAGNOLI?: “Romagnoli sta meglio. Il fatto di aver lavorato con la squadra ha migliorato la sua condizione. Ieri ha avuto un piccolo problemino Tomori, vediamo. Manca ancora tempo”.

THEO HERNANDEZ: “Theo sta meglio. Ieri ha fatto una parte dell’allenamento, se oggi farà una seduta intera può essere a disposizione. Quello è il nostro punto centrale del modo di giocare. Arrivano a creare tantissime occasioni da gol e poi non facciamo la scelta giusta. Ci stiamo lavorando, dobbiamo essere più pericolosi per la mole di gioco che stiamo costruendo”

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 377 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione