fbpx

Napoli – Lazio, le pagelle: Di Bello nulla al Diego Armando Maradona

Reina: 4,5 Il Napoli tira in porta due volte nel primo tempo e segna due reti. Qualche responsabilità sul gol di Politano che lo buca sul suo palo con un tiro che non sembra irresistibile. Nella ripresa subisce altri tre tiri e tre gol su dei tiri obiettivamente imparabili, ma il suo score è impietoso.

Marusic: 5,5 Buon primo tempo in cui controlla bene Insigne che senza lasciargli grande spazio, ma nella ripresa non si conferma. Viene preso in mezzo ai contropiedi del Napoli che fanno molto male senza riuscire ad accorciare la linea difensiva.

Acerbi: 5 Subisce la vivacità di Mertens che lo porta fuori posizione per aprire le maglie della difesa biancoceleste. Sbaglia in occasione del terzo e del quinto gol del Napoli confermando che questo stadio non gli porta granché bene.

Radu: 4,5 La Lazio soffre maledettamente dalla sua parte e tutte le azioni del Napoli partono da quella parte. Si fa trovare fuori posizione sul raddoppio del Napoli e sbaglia molti palloni quando cerca di andare in appoggio a Fares. Nella ripresa altri errori di posizionamento lo portano ad essere protagonista in negativo in tutte le reti.

Lazzari: 5 Buon inizio in cui meriterebbe un calcio di rigore che gli viene negato da Di Bello che ne assegna uno fantasioso al Napoli. Si perde maledettamente quando potrebbe puntare Hysaj e finisce per passare spesso il pallone all’indietro piuttosto che in avanti.

Milinkovic: 5,5 Commette per così dire il calcio di rigore “finto” che Di Bello assegna. Si eclissa per larghi tratti della gara condizionato dal cartellino giallo che non gli consente di essere fisico come vorrebbe. Riaccende per un attimo la gara con il quarto gol da calcio piazzato.

Akpa Akpro (dal 82′): sv Pochi minuti in cui fallisce un occasione da gol.

Leiva: 5 Sotto di due reti dopo pochi minuti cerca di riuscire a tenere unita la squadra, ma patisce la qualità dei centrocampisti del Napoli. Gira a vuoto sul tentativo di stare sulle linee di passaggio e la sua presenza fisica cala drasticamente quando il ritmo si alza.

Cataldi (dal 57′): 5,5 Entra al posto di Leiva per cercare di gestire meglio il possesso palla, ci riesce a tratti anche se si vede la ruggine della lunga assenza dal campo.

Luis Alberto: 4,5 Partita incolore dello spagnolo che gioca ad un ritmo troppo lento per per l’importanza della posta in palio. La condizione fisica precaria di certo non lo aiuta

Pereira (dal 64′): 6 Il suo ingresso è linfa vitale per la squadra e dai suoi piedi nasce il gol di Immobile. Con Luis Alberto in queste condizioni meriterebbe più spazio.

Fares: 5,5 Parte bene in fase offensiva mettendo qualche cross molto interessante. Si perde Politano sul raddoppio, ma continua ad attaccare con buona vitalità fino a quando si spegne ad inizio secondo tempo.

Lulic (dal 64′): 5,5 Prova a mettere la sua esperienza al servizio della squadra, ma dalla sua parte il Napoli tiene sempre alta la guardia.

Correa: 5 Un guizzo ad inizio gara quando colpisce il palo con un tiro che poteva riaprire la partita. Non si vede più fino a fine gara nonostante avesse spazio per fare male e puntare Manolas ammonito.

Immobile: 5,5 Un gol dei suoi, un rigore conquistato ma non concesso e tanta voglia di fare bene. Purtroppo è assistito poco e male.

Muriqi (dal 82′): sv

Farris: 5 La scelta di schierare Luis Alberto è deleteria perchè lo spagnolo non sta in condizione di giocare a certi ritmi. la squadra manca di personalità nel cercare di rialzare la testa e presta il fianco al Napoli sul suo pane forte che sono le ripartenze.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 377 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione