fbpx

Napoli – Lazio: La situazione degli infortunati

Alla vigilia della gara contro il Napoli si comincia a fare la conta dei disponibili in casa biancoceleste. Le ultime settimane non sono state così tranquille con diversi giocatori che hanno accusato problemi muscolari.

Il più attenzionato è stato Lucas Leiva che ha saltato diversi allenamenti nei giorni scorsi per via di un affaticamento muscolare. Come se non bastasse nell’allenamento di ieri è uscito dal campo con qualche problema a causa di una botta al polpaccio rimediata in un contrasto con Akpa Akpro. Al momento sembrano non esserci conseguenze gravi e per questo motivo domani con tutta probabilità dirigerà il centrocampo della Lazio al Diego Armando Maradona.

Per quanto riguarda Luis Alberto il suo impiego non è in dubbio, ma purtroppo a causa del problema alla caviglia accusato prima di Lazio – Spezia non può allenarsi con continuità. La voglia dello spagnolo di giocare ha fatto si che ha sempre dato la disponibilità a scendere in campo anche in condizioni precarie.

Discorso diverso per Escalante che contrariamente a quanto si pensasse nei giorni scorsi con tutta probabilità non sarà a disposizione di Inzaghi nella gara di Napoli. Le sensazioni positive sulle sue condizioni sono state spazzate via dall’esito degli esami strumentali. L’argentino, ormai, non si allena da quasi una settimana ed è impensabile un suo impiego in una gara decisiva come quella contro i partenopei.

Come lui ancora ai box Luiz Felipe che sta avendo qualche ritardo nell’aggregarsi al gruppo squadra. La sua preparazione personalizzata prosegue spedita, ma non si sono voluti accelerare i tempi per il suo recupero anche per via dei buoni risultati che in quel ruolo sta avendo Marusic.

Disponibili, infine, Caicedo, Akpa Akpro e Cataldi che nei giorni scorsi si erano fermati durante le sedute di allenamento. I tre convivono con alcuni problemi fisici da diverso tempo che però non gli vietano di essere convocabili.

Saranno valutate oggi le condizioni di Immobile anche lui reduce nell’allenamento di ieri di una botta in un contrasto con Armini. Non sembrano esserci allarmismi, ma solo oggi nell’allenamento di rifinitura si saprà di più.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 713 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione