fbpx

Verona-Lazio, Milinkovic: “Crediamo alla Champions”. E sull’abbraccio finale…

Alla fine del match si è presentato ai microfoni di Dazn Milinkovic Savic autore del goal vincente:

” Abbiamo fatto fatica ma l’abbiamo portata a casa, si sapeva che era una partita difficile, siamo stati bravi e abbiamo meritato la vittoria. Stiamo bene fisicamente, adesso giochiamo una partita a settimana, la possiamo prepparare bene, ciò che facciamo in allenamento lo mostriamo in campo. Credo che l’abbraccio che avete visto, tutti insieme, siamo uniti e vogliamo andare in Champions. Adesso conta la qualificazione in Champions per il quarto posto, la voglio giocare ancora, ho un contratto lungo con la Lazio, voglio continuare qui per giocare la Champions“.

Anche ai microfoni di Lazio Style Radio l’autore del gol ha commentato la partita. Queste le sue dichiarazioni.

“Radu? Gli faccio giocare altri 5 anni con tutti questi assist. Era una partita tosta contro una squadra che corre molto. Alla fine l’abbiamo portata a casa, la quarta vittoria consecutiva e cercheremo di farne altre perché vogliamo stare tra le prime quattro. Sappiamo che loro giocano uomo contro uomo quindi si deve correre sempre, è stata dura e abbiamo sofferto ma andiamo felici a casa. Non è uguale senza mister, questa vittoria è per lui e per la sua famiglia sperando che torni presto a Formello. Abbiamo meritato questa vittoria, abbiamo avuto tante occasioni. Qualcuno può dire che abbiamo tanta fortuna perché abbiamo vinto all’ultimo ma già prima potevamo segnare uno o due gol. Sono stato felice per il gol, ci siamo sbloccati in una partita molto dura. Abbiamo vinto e siamo contenti. Siamo abituati che di solito è Caicedo, oggi l’ho fatto io. Aspettiamo il bomber (Immobile, ndr) che torna, poi c’è il Tucu c’è Muriqi e ci sono tanti altri. Il gol? È il mio, è per me ma anche per la mia fidanzata”.