fbpx

Verona-Lazio, Farris: ” Vittoria di cuore”. E sul gol del Sergente…

Al termine dell’incontro tra Verona Lazio si è presentato ai microfoni di Dazn Massimiliano Farris analizzando così l’incontro:

Abbiamo vinto grazie ad un episodio, ma lo abbiamo cercato e meritato, come il goal di Caicedo poi annullato. Questa è una vittoria importante voluta e cercata giocata con il cuore. Milinkovic ha fatto un goal fantastico, questa è una squadra che è disposta a soffrire e siamo stati bravi a ripartire per cercare la vittoria”

Su Inzaghi: “Inzaghi è stato sempre con noi, non fisicamente, ma ha interagito con i ragazzi fino all’ultimo caricandoli e motivandoli, è una vittoria di cuore, ed è importante che Simone stia bene. Il gol annullato l’ho appena rivisto, diciamo che Chiffi ha scelto un metro di giudizio dove si poteva sorvelare, ma se al Var ti richiamano è un goal che poi ti annullano”.

Immobile: “Immobile ha fatto una grande partita, gli è mancato solo il goal, ha preso un palo molto sfortunato nel tiro, ma è un generoso che si merita di tornare a segnare per tutto quello che ha fatto e sta facendo. L’ho visto bene, ha ripreso gamba e voglia di contrastare decisamente presto si sbloccherà”.

Le parole di Farris ai microfoni di Lazio Style Radio: “La squadra ha tenuto il ritmo per tutta la gara, il rischio con una squara come il Verona è che tu giochi e costruisci e loro aspettano una tua sbavatura per punirti. Mi viene in mente un recupero di Marusic su Lasagna che non è facile riprenderlo. Siamo stati molto bravi a limitare le ripartenze. Marusic è un giocatore straordinario, è un Nazionale. Se fosse stato italiano sarebbe stato uno dei papabili per l’Europeo. Ha tecnica e cuore. C’è poco da insegnare tatticamemte ai ragazzi. Metti Andreas Pererira che non fa della fisicità il suo forte ma va a lottare su tutti i palloni. Il mister è la prima persona che ha chiamato negli spogliatoi e ha fatto complimenti, non ha mai fatto mancare l’apporto alla squadra”

Lo staff e Inzaghi: “Abbiamo uno staff bello unito quindi la partita è stata preparata con Simone, quando non ce l’hai lì devi organizzarti. Lui la stava guardando ed era in contatto con lo staff. Finale? È stato un urlo liberatorio, la squadra ha cercato l’epispdio giusto e nel finale ha messo qualcosa in più del Verona, abbiamo messo quel pizzico di cuore che ci ha portato a vincere. Immobile ha fatto una partita straordinaria, ha lottato e fatto a sportellate, attaccato la profondità. Ha fatto tutto quello che c’era da fare per segnare, noi vogliamo questo Ciro, deve stare sereno perché i suoi gol ci daranno una grossa mano per la ricnorsa Champions”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5664 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione