fbpx

Calciomercato: La Lazio che verrà

La stagione è entrata nel momento decisivo per il raggiungimento dell’obiettivo primario che è quello di centrare la qualificazione in Champions League. Tutto questo però non sta fermando la società ed in particolare il DS Tare dal progettare quella che sarà la Lazio del prossimo anno. Molta la carne al fuoco con una rosa da ringiovanire, con un ricambio generazionale alle porte, il rinnovo di alcuni calciatori e del tecnico.

Ormai in via di definizione il rinnovo di Simone Inzaghi fino al 2024 con un ingaggio a salire che partirà dai 2,5 milioni di euro il primo anno, oltre sostanziosi bonus in caso di raggiungimento di determinati obiettivi.

Anche Acerbi ha in linea di massima trovato l’accordo con la società per il prolungamento del contratto che scadrebbe a giugno 2023 fino al 2025.

Valutazioni diverse, invece, si faranno per i giocatori in scadenza a giugno 2021. Se per Stefan Radu è quasi scontato il rinnovo per un’altra stagione, per il capitano Senad Lulic potrebbe essere questa l’ultima stagione in maglia biancoceleste. Un peso decisivo sulla decisione di privarsi dell’eroe del 26 maggio lo avrà di sicuro l’incertezza sulle sue condizioni fisiche che dopo l’infortunio non gli stanno permettendo di tornare sui suoi livelli ottimali.

Altra la valutazione che si farà su Caicedo che ha il contratto in scadenza a giugno 2022. E’ chiaro che le ultime stagioni del Panterone lo confermerebbero d’inerzia all’interno della rosa. E’ pur vero però che l’equadoregno ha molto mercato sia in giro per l’Europa che oltre Oceano. La valutazione sul suo futuro è ancora in stand by e molto dipenderà anche dalla raggiungimento della qualificazione in Champions League.

Lavoro molto più complesso sembra quello di sfoltimento degli esuberi. Diversi i calciatori della Lazio in prestito in giro per l’Europa.

Per Vavro c’è la possibilità di un rinnovo del prestito all’Huesca condizionata alla permanenza in Liga della squadra spagnola così come confermato dal suo dirigente José Antonio Martín.

Anche per Lukaku, in prestito all’Anversa, ci sono possibilità di permanenza in Belgio. L’esterno sinistro ha giocato con continuità in questa stagione superando i problemi fisici che lo hanno da sempre condizionato nell’avventura biancoceleste. 23 presenze e 4 assist stanno convincendo i dirigenti del club belga a presentare alla Lazio un’offerta di 3,5 milioni di euro che potrebbe essere accettata dalla Lazio.

Difficile, invece, che l’Osasuna riscatti Jony che ha giocato la prima parte di stagione da titolare dove ha collezionato 16 presenze ed un solo assist. Numeri non certo fenomenali che uniti ad un infortunio muscolare ed al prezzo di riscatto fissato attorno ai 5 milioni rendono assai improbabile la permanenza in a Pamplona.

Per quanto riguarda nuovi acquisti Tare si sta muovendo da diverso tempo sull’esterno sinistro in ottica dell’addio di Lulic. Il nome più gettonato è Bradaric del Lille, che ha un costo di circa 6 milioni, che da diverso tempo è stato attenzionato dal DS albanese. Negli ultimi giorni, però, ha destato ottime sensazioni anche Simone Bastoni dello Spezia che costerebbe anche lui intorno ai 5 milioni di euro. Il 24enne alla sua pima stagione in serie A ha finora collezionato 18 presenze condite da un gol e ben 5 assist.

I maggiori sforzi a livello economico però si faranno in difesa dove non verranno riscattati sia Hoedt che Musacchio. Le attenzioni sono rivolte tutte n Olanda dove si seguono due calciatori argentini. Il sogno svanito già nella scorsa estate è Lisandro Martinez 23enne argentino, di piede mancino, in forza all’Ajax il cui cartellino si aggira attorno ai 20-23 milioni di euro. Sempre in Eredivise gioca Marcos Senesi anche lui argentino di 23 anni con propensione più da difensore centrale del Feyonoord il cui cartellino costerebbe tra i 18 ed i 20 milioni. Sembrano solo voci invece quelle che riguardano Pau Torres 24 enne del Villareal e Touba 23 enne in forza agli olandesi del Waalwijk.

In avanti in attesa della decisione su Caicedo è stato bloccato Santos Borrè, centravanti colombiano di 25 anni, in forza al River Plate. Il calciatore che è in scadenza di contratto a giugno 2021 è oggetto delle attenzioni di diversi club, ma avrebbe espresso ai suoi agenti il gradimento al trasferimento a Roma in maglia biancoceleste. Il profilo di Borrè ben si sposerebbe alle esigenze della Lazio alla ricerca di un calciatore giovane, ma collaudato. Le 155 presenze ed i 51 gol realizzati con la maglia dei Blancos lo renderebbero perfetto qualora il Panterone dovesse lasciare la Lazio.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 215 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione